Sardegna, hub della cooperazione Euro-Mediterranea?

mediterraneo-mediterraneanshield-turchia-turkey-nato-ue-italia-seaguardian-themis-snmg-sophia-israele-israel-libano-lebanon-greece-grecia-ankara-784x348

La Sardegna ha le potenzialità per assumere un ruolo sempre più centrale nel Mediterraneo. Risorse finanziarie, trasporti e logistica, economia circolare sono temi cruciali per capire se la Sardegna è nella direzione giusta per divenire fulcro della cooperazione Euro-Mediterranea. Di questi argomenti si parlerà all’EXMA di Cagliari il 22 settembre a partire dalle ore 10.00.

INTERVENTI
Il Mediterraneo verso una maggiore (dis)integrazione. Pillole sul quadro geopolitico.
Gianluca Borzoni, Sardegna 2050 e Università di Cagliari

Le opportunità di finanaziamento nel Mediterraneo.
Alaa Ezz, Segretario Generale CEEBA (Confederazione delle Associazioni Europee Egiziane), Cairo, dialoga con Emanuele Cabras, OpenMed, e con il pubblico

Reti di trasporti e logistica nel Mediterraneo.
Eduardo Rodés, Direttore Escola Europea de Short Sea Shipping, Barcellona, dialoga con Gianfranco Fancello, Sardegna 2050 e Università di Cagliari, e con il pubblico

Economia circolare e moneta complementare:un contributo allo sviluppo locale dell’area EuroMediterranea.
Lluis Torrens Mèlich, Ayuntamiento de Barcelona dialoga con Giuseppe Littera, Sardex e Antonello Chessa, Centro Regionale di Programmazione.
Modera Paolo Dini,  London School of Economics.

Le istituzioni e il Mediterraneo, dibattito finale con:
Filippo Spanu, Assessore Affari Generali Regione Sardegna
Salvatore Cicu, Deputato Europeo, Comitato Commercio Internazionale
Pino Cabras, Deputato Camera dei Deputati, Commissione Affari Esteri e Comunitari

Saluti finali e aperitivo.

La partecipazione all’incontro-dibattito per gli studenti dei corsi in Scienze politiche, Relazioni internazionali, Amministrazione e Organizzazione, Scienze dell’Amministrazione dell’Università di Cagliari, prevede l’assegnazione di CFU.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.