#Stavoltavoto: dibattito tra candidati

198f1aaead27a5a3581417ab16e244c3_5uhTT0d_original

Il 15 maggio alle 21 i sei candidati alla Presidenza della Commissione europea risponderanno alle domande di tre conduttori televisivi di France Television, Yle Finland e ARD, WDR Germania.  Il dibattito è organizzato dall’Unione europea di radiodiffusione (UER) e ospitato dal Parlamento nella plenaria di Bruxelles e sarà trasmesso in Eurovisione da diversi canali di informazione italiani e, naturalmente, dalla pagina facebook di Europe Direct Regione Sardegna
Questo dibattito sarà l’unico che riunirà tutti i principali candidati alla presidenza della prossima Commissione europea: vi proponiamo di cogliere questa occasione per conoscerli. Partecipano, nell’ordine delle loro dichiarazioni di apertura, come stabilito dal sorteggio del 4 aprile scorso:

  • Nico CUÉ, Sinistra europea (EL)
  • Ska KELLER, Partito Verde Europeo (EGP)
  • Jan ZAHRADIL, Alleanza dei conservatori e dei riformisti in Europa (ACRE)
  • Margrethe VESTAGER, Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa (ALDE)
  • Manfred WEBER, Partito Popolare Europeo (PPE)
  • Frans TIMMERMANS, Partito dei socialisti europei (PSE)

La diretta televisiva verrà garantita in Italia da Sky News e da Rai Ne.ws 24. Sarà possibile vedere la diretta streaming nei siti di corriere.it, repubblica.it, su ansa.it e, naturalmente, sulla pagina facebook di Europe Direct Regione Sardegna.

Come funziona la “procedura dei candidati principali” (Spitzenkandidaten)?

Nel 2014, per la prima volta, abbiamo votato non solo per eleggere i deputati che al Parlamento europeo, ma il nostro voto ha influenzato anche la scelta del Presidente della Commissione europea. Ciò si ripeterà per le prossime Elezioni europee del 26 maggio 2019.

La candidata/il candidato alla Presidenza della Commissione europea sono indicati dal partito politico europeo a cui appartengono. I partiti politici nazionali, che confluiscono nei partiti europei, appoggiano di conseguenza le rispettive candidature.

Con il voto espresso in cabina elettorale gli elettori dunque voteranno, oltre al proprio partito e ai propri candidati (in Italia è possibile indicare da una a tre preferenze, se lo si desidera), anche un/a candidato/a alla presidenza della Commissione, che sarà eletto a maggioranza assoluta dei componenti il nuovo Parlamento europeo,

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.