Presentazione progetto TRAIN: Tracing Integration Policies through Structured Dialogue

Logo-Facebook

Giovedì 12 settembre 2019 alle ore 17:30 si terrà nella Sala conferenze della Mediateca del Mediterraneo l’incontro dal titolo “Dialogo giovanile e partecipazione: le opportunità che arrivano dall’Europa”. I lavori sono organizzati dall’associazione TDM 2000 International in collaborazione con lo Sportello Europe Direct Regione Sardegna.

L’incontro si inserisce tra le attività locali del progetto internazionale “TRAIN: Tracing Integration Policies through Structured Dialogue”, finanziato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito dell’Azione Chiave 3 del programma europeo di mobilità Erasmus Plus. Durante l’incontro verranno presentate le opportunità di mobilità per i giovani offerte dal programma Erasmus Plus e, in particolare, verrà approfondita l’Azione Chiave 3 del programma che, attraverso lo strumento del Dialogo Strutturato, permette ai giovani fino ai 30 anni di prendere parte a iniziative di carattere internazionale e locale.

“TRAIN: Tracing Integration Policies through Structured Dialogue” è un progetto al quale prendono parte 10 associazioni giovanili, in rappresentanza di 9 paesi europei: TDM 2000 International (Italia, capofila), TDM 2000 (Italia), Law and Internet Foundation (Bulgaria), Be-Education, Equality, Sustainability (Austria), Centre for European Progression (Belgio), TDM 2000 Eesti (Estonia), Step Europe ry (Finlandia), Geoclube (Portogallo), National Youth Council Maltese (Malta), Imago Mundi (Romania). Il progetto intende favorire il Dialogo tra i Giovani e i Decisori politici promuovendo la partecipazione giovanile al processo decisionale. In particolare, intende coinvolgere giovani appartenenti a minoranze, giovani immigrati e/o richiedenti asilo nel processo decisionale relativo alla discussione di politiche sulla migrazione legale e l’integrazione dei migranti, proponendosi come intermediario nel processo di mediazione tra le parti coinvolte.

Il Dialogo Strutturato europeo è uno strumento delle Politiche Giovanili ed ha lo scopo di rafforzare la partecipazione e la cittadinanza attiva tramite il coinvolgimento dei giovani nello sviluppo delle politiche dell’Unione europea. Grazie al processo di consultazione i giovani di ogni singolo stato membro avranno l’opportunità di esprimere la propria opinione, contribuendo a promuovere concrete raccomandazioni su strategie e azioni politiche. I suggerimenti emersi nel processo di consultazione vengono presentati in un documento politico alle istituzioni europee per la successiva adozione.

Il progetto comprende diverse iniziative, strutturate a livello locale e internazionale, che seguono nel dettaglio il processo del Dialogo Strutturato a livello Europeo.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.