Muoversi nell’Europa di Schengen

Stati Membri

La convenzione di Schengen è una cooperazione rafforzata all’interno dell’Unione europea che ha l’obiettivo di eliminare i controlli delle persone alle frontiere comuni e di introdurre un regime di libera circolazione per i cittadini degli Stati firmatari, degli altri Stati membri della Comunità o di Paesi terzi. L’Italia fa parte dell’area Schengen dal 1990. Gli Stati membri che hanno deciso di non aderire all’area Schengen sono il Regno Unito e l’Irlanda. Inoltre quattro paesi (Cipro, Croazia, Romania e Bulgaria) hanno sottoscritto il trattato ma per essi non è al momento ancora in vigore, poiché non hanno ancora attuato tutti gli accorgimenti tecnici previsti nella pratica; in via provvisoria, mantengono tuttora i controlli alla frontiera delle persone. Gli stati terzi che partecipano a Schengen sono Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein.

Documenti di viaggio per i cittadini dell’Unione Europea

Se sei un cittadino dell’UE non sei tenuto a esibire la carta d’identità o il passaporto quando ti muovi all’interno dello spazio Schengen.

Sebbene tu non abbia bisogno del passaporto per i controlli alle frontiere all’interno dello spazio Schengen, ti consigliamo di portarlo sempre con te (in alternativa è sufficiente la carta d’identità). Così potrai dimostrare la tua identità, se necessario (in caso di controlli da parte della polizia, quando ti imbarchi in aereo, ecc.). I paesi Schengen dell’UE possono adottare norme nazionali che ti obbligano ad avere con te i documenti d’identità quando circoli sul loro territorio.

Patenti di guida, carte bancarie, carte Postepay o tesserini fiscali non sono accettati come documenti di viaggio o d’identità.

Documenti di viaggio per i cittadini extra UE

Se sei un cittadino extra-UE che desidera visitare l’UE o spostarsi al suo interno, avrai bisogno di un passaporto:

  • valido per almeno tre mesi dopo la data in cui intendi lasciare il paese dell’UE che stai visitando
  • rilasciato nell’arco dei 10 anni precedenti

e, possibilmente, di un visto. Chiedi il visto al consolato o all’ambasciata del paese che intendi visitare. Se il visto è rilasciato da un paese dello spazio Schengen, ti consente automaticamente di viaggiare in altri paesi Schengen. Se hai un permesso di soggiorno valido rilasciato da un paese dello spazio Schengen, è equivalente a un visto. Potresti aver bisogno di un visto nazionale per visitare i paesi non appartenenti allo spazio Schengen.

Gli addetti ai controlli di frontiera dei paesi UE possono richiedere altri documenti giustificativi, come una lettera d’invito, una prova che si dispone di un alloggio, un biglietto di ritorno o di andata e ritorno. Per maggiori precisazioni, contatta i servizi consolari del paese UE in questione.

Vi sono una serie di paesi i cui cittadini non hanno bisogno di un visto per visitare l’UE per un periodo pari o inferiore a tre mesi. L’elenco dei paesi i cui cittadini necessitano del visto per recarsi nel Regno Unito o in Irlanda differisce leggermente da quello relativo agli altri paesi dell’UE.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.