Strumento per le PMI

sme-instrument

Lo Strumento PMI è uno schema di finanziamento pensato per quelle aziende (anche start up) che sviluppano innovazione (di prodotto, di servizio, di processo e di business model) al fine di guadagnare competitività sui mercati nazionali e internazionali.

L’obiettivo è quello di soddisfare i bisogni finanziari delle PMI mediante una struttura composta da tre  fasi che ricalcano l’intero ciclo innovativo: dalla valutazione della fattibilità tecnico-commerciale dell’idea, passando per lo sviluppo del prototipo su scala industriale e della prima applicazione sul mercato fino alla fase della commercializzazione.

La condizione minima è la partecipazione di una PMI stabilita in uno Stato membro o in un paese associato. Sono ammesse le partnership con altre imprese e con organizzazioni di ricerca o università.

Fase 1 – Proof of concept

Sviluppare uno Studio di fattibilità che verifica la fattibilità tecnologica/pratica oltre che economica di un’idea considerevolmente innovativa per il settore industriale in cui viene presentato

Le attività potrebbero, ad esempio, comprendere la valutazione dei rischi, studi di mercato, coinvolgimento degli utenti, la gestione della proprietà intellettuale, sviluppo della strategia di innovazione, ricerca di partner, la fattibilità dell’idea per stabilire un solido progetto di innovazione ad alto potenziale allineato alla strategia aziendale e con una dimensione europea.

La proposta deve contenere un business plan iniziale con le specifiche dei risultati del progetto e dei criteri per il successo.

Finanziamento/durata: contributo forfettario di 50.000  euro (70%) per un progetto della durata di 6 mesi.

Fase 2 – Sviluppo e dimostrazione

Il progetto vero e proprio:  realizzazione dell’idea progettuale e dello sviluppo di nuovi (o migliorati) prodotti, servizi o tecnologie innovative, pronti per essere commercializzate.

Le attività si incentrano su sviluppo del prototipo su scala industriale, verifica delle performance ed eventuale miniaturizzazione fino alla prima replicazione sul mercato.

La proposta in fase 2 consiste nella presentazione di un Business Plan II elaborato in fase 1 o presentare domanda diretta di accesso alla fase 2 nel caso in cui l’azienda abbia già sviluppato il Business Plan per mezzo di altre forme di finanziamento. In questo caso per accedere alla fase 2 non è necessario aver partecipato alle fase 1.

Finanziamento/durata: co-finanziamento al 70% per proposte il cui finanziamento comunitario si aggira tra 0.5 e 2.5 milioni di euro. La durata indicativa del progetto va dai 12 ai 24 mesi.

Fase 3 – Commercializzazione

Non prevede un finanziamento diretto ma solo un supporto nel facilitare al finanziamento privato e ad ulteriori opportunità che permettono di immettere l’innovazione sul mercato e garantire il supporto al progetto anche nel lungo periodo.

Aver superato le prime due fasi rappresenta un Quality Label che garantisce supporto indiretto all’accesso alla finanza di rischio, al dialogo con gli investitori privati (venture capital o business angels), all’accesso agli appalti pubblici all’innovazione ed agli appalti pre-commerciali, all’assistenza nello sviluppo del networking e nella partecipazione ad eventi promozionali.

Prossime scadenze

Fase 1: 3 maggio 2016; 7 settembre 2016; 9 novembre 2016

Fase 2: 14 aprile 2016; 15 giugno 2016; 13 ottobre 2016

Per saperne di più

Sito istituzionale del Programma

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.