Incrementare la domanda e l’offerta nel mercato della finanza per l’impresa sociale

EaSI

Con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo di un mercato della finanza sociale il Programma Easi (Impiego e Innovazione Sociale) ha lanciato un bando per finanziare l’aumento dell’offerta e la generazione di una domanda effettiva della finanza sociale. Il bando ha un budget complessivo di oltre 2 milioni di euro e scadenza il 13 giugno 2016.

Il bando prevede 5 linee di azione: le prime 3 focalizzate sull’offerta di finanza sociale, le ultime due sul lato della domanda.

  1. Creazione di partenariati di finanza sociale

Paesi in cui il mercato della finanza sociale non è ancora sviluppato; mira ad affrontare situazioni in cui non esistono strumenti adeguati di finanza sociale e mancano investitori o istituti di credito preparati a lanciare o a partecipare a uno strumento finanziario.

Budget: 85.000 euro, con un tasso di cofinanziamento UE pari all’80%.

Partenariato: Almeno 3 partner di 3 Paesi ammissibili di cui per lo meno uno sia un potenziale investitore che si impegna a investire/co-investire negli strumenti finanziari previsti.

2. Creazione di meccanismi e strumenti di finanza sociale

Paesi in cui il mercato della finanza sociale è scarsamente sviluppato; mira ad affrontare situazioni in cui non esistono strumenti adeguati di finanza sociale e i potenziali investitori, istituti di credito e intermediari finanziari non dispongono di buone prassi ed expertise per la preparazione degli accordi contrattuali necessari per la creazione di uno strumento finanziario.

Budget: 130.000 euro, con un tasso di cofinanziamento UE pari all’80%.

Partenariato: Almeno 3 partner di 3 Paesi ammissibili di cui per lo meno uno sia un investitore privato e/o pubblico che si impegna a investire/co-investire negli strumenti di finanza ibrida da istituire.

3. Promozione di strumenti di finanza ibrida per le imprese sociali

Paesi in cui vi è un mercato della finanza sociale caratterizzato dalla presenza di diverse tipologie di operatori, che però agiscono in maniera isolata applicando un’ampia gamma di regole e procedure disomogenee. La linea mira quindi a ideare, sperimentare e istituire modelli di finanziamento ibrido per le imprese sociali adeguati e orientati ai bisogni.

Budget: 130.000 euro, con un tasso di cofinanziamento UE pari all’80%.

Partenariato: Almeno 3 partner di 3 Paesi ammissibili di cui per lo meno uno sia un investitore privato e/o pubblico che si impegna a investire/co-investire negli strumenti di finanza ibrida da istituire.

4. Sviluppo di assistenza alla investment readiness delle imprese sociali

Questa linea mira a sviluppare un sistema sintonizzato di servizi di consulenza e di costruzione di competenze in materia di finanza sociale (tra cui sportelli unici per le imprese sociali), migliorando l’offerta di assistenza e consulenza specializzata, di qualità per rispondere alla scarsa capacità delle imprese sociali di ottenere finanziamenti, in particolare di combinare differenti tipi di finanziamento.

Budget: 100.000 euro, con un tasso di cofinanziamento UE pari all’80%.

Partenariato: Il Bando non pone requisiti minimi per il consorzio, ma è comunque incoraggiato il coinvolgimento di potenziali investitori.

5. Creazione di una piattaforma di livello europeo per rafforzare la capacità delle organizzazioni di supporto alle imprese sociali

La linea mira a riunire le organizzazioni con rilevante esperienza, a mettere in comune le loro competenze, risorse e approcci per offrire servizi di supporto mirati per le imprese sociali e sviluppare ulteriori strumenti, sistemi di qualità, conoscenze.

Budget: 150.000 euro, con un tasso di cofinanziamento UE pari all’80%.

Partenariato: Almeno 5 partner di 5 Paesi ammissibili.

Per saperne di più

 Consulta il sito istituzionale del Programma

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.