A scuola di dati. Incontro il 10 novembre a Nuoro.

15420989977_aa917c9b0f_b

Diffondere la cultura dell’open data nel settore dell’Istruzione e informare sulle opportunità di creazione di valore sociale connesse al riuso dei dati aperti, sono le finalità del seminario promosso dalla Direzione generale degli affari generali e della società dell’informazione della Regione Autonoma della Sardegna e organizzato da Formez PA in collaborazione con il comune di Nuoro e l’Europe Direct del comune di Nuoro, nell’ambito del progetto “OpenRAS – dati aperti per la trasparenza e l’accountability”. 

L’evento si articola in due distinte sessioni di lavoro: la prima, riservata a studenti e insegnanti degli Istituti superiori di secondo grado è progettata per favorire l’avvicinamento degli studenti ai dati aperti resi disponibili online sul portale opendata.regione.sardegna.it ed esplorare, in tre distinti laboratori didattici, modalità di riuso e principali abilità richieste per lavorare con i dati. Il numero massimo di partecipanti per laboratorio è di 20.

La seconda, nel pomeriggio, aperta alla partecipazione di rappresentanti della PA, imprese e associazioni, cittadini, è dedicata al tema della innovazione attraverso i dati aperti nel territorio regionale e ad esplorare esperienze regionali e nazionali di riuso dei dati aperti basate su forme di collaborazione tra PA e settore dell’Istruzione (scuola e università). Nella seconda sessione previsto un intervento dello Europe Direct Regione Sardegna dedicato ad A Scuola di Open Coesione.

NOTIZIA RIPRESA DAL SITO FORMEZ.IT

Programma dell’evento: 

Mattina

9.30 Apertura dei lavori e saluti iniziali

Andrea Soddu, Sindaco del Comune di Nuoro
Salvatore Boeddu – Europe Direct Comune di Nuoro – Progetto A Scuola di Open Coesione

10.00 – 13.00 Laboratori didattici (sessione riservata agli Istituti Superiori ammessi al progetto ASOC 2017/2018)

Laboratorio 1: descrivere i dati aperti
Obiettivo del laboratorio è illustrare come si descrive un dataset: quali sono i contenuti minimi, gli standard di classificazione e gli strumenti più utili per comunicare in modo efficace i dati.
Modera il laboratorio: Francesco Piero Paolicelli, civic hacker e sviluppatore

Laboratorio 2: costruire mappe dai dati aperti 
Obiettivo del laboratorio è illustrare le fasi del processo di realizzazione di mappe a partire dai dati aperti geografici, come sono strutturate le informazioni e quali sono gli strumenti cartografici più utili per realizzarle.
Modera il laboratorio: Andrea Zedda, Sardinia Open Data

Laboratorio 3: rappresentare i dati aperti
Obiettivo del laboratorio è illustrare le fasi del processo di costruzione di rappresentazioni visuali (infografica) utilizzando i dati aperti e quali sono gli strumenti più utili per realizzarle.
Modera il laboratorio: Anna Rita Vizzari, Ufficio Scolastico Regionale

13.00 – 13.30 Presentazione dei risultati dei laboratori.

Pomeriggio

15.00 Apertura dei lavori e saluti iniziali

Fabrizio Mureddu, Commissario Straordinario UNI NUORO

15.30 – 17.00 Dati aperti della PA: esperienze e casi d’uso

Scuola e dati aperti: l’esperienza del Comune di Galatone , Francesco Piero Paolicelli, civic hacker

A Scuola di Open Coesione in Sardegna, Antonello Chessa,  Europe Direct Regione Sardegna

Una fabbrica digitale per il territorio: la sfida del Fab Lab Make in Nuoro, Alessandro Lutzu, Fab Lab

 Riuso dei dati e creazione di valore sociale, Andrea Zedda Sardinia Open data

Valorizzare il patrimonio informativo regionale: il Contest Open data Sardegna - Giaime Ginesu, Direzione generale degli affari generali e della società dell’informazione, Regione Autonoma della Sardegna

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.