Vai al contenuto della pagina
Accesso civico
-L’accesso civico, è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni abbiano omesso di pubblicare pur avendone l'obbligo;
Con il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 si introduce l’istituto dell’accesso civico contemplato dall’articolo 5, ovvero del diritto a conoscere, utilizzare e riutilizzare (alle condizioni indicate dalla norma) i dati, i documenti e le informazioni "pubblici" in quanto oggetto "di pubblicazione obbligatoria".

-L’accesso civico generalizzato, è il diritto di chiunque ad accedere a dati, informazioni e documenti detenuti dall’Amministrazione ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria volto a consentire forme diffuse di controllo sull’operato dell’amministrazione;
Con la riforma del D.Lgs. 33/2013, articolo 5, comma 2, D.Lgs 33/2013, avvenuta ad opera del D.L. 97/2016, l’accesso a dati, informazioni e documenti non soggetti ad obbligo di pubblicazione, è consentito senza che vi sia la dimostrazione dell’interesse giuridicamente rilevante collegato al documento, dato o informazione oggetto della richiesta.

Si precisa che l’accesso ad atti e documenti amministrativi disciplinato dalla legge n. 241/1990, definito accesso documentale, permane ed è ulteriore rispetto alle tipologie di accesso sopra descritte e presuppone la dimostrazione di un interesse diretto e giuridicamente rilevane collegato alla documentazione richiesta.

Consulta i decreto legislativo n. 33 del 4 aprile 2013

Per le modalità di esercizio di questo diritto consulta la scheda informativa

contattaci
Creative Commons License 2017 Regione Autonoma della Sardegna