agenzia sarda per le politiche attive del lavoro  ›  attività

Attività

Agenzia regionale per il lavoro
L’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro – ASPAL è organizzata in una sede legale ubicata a Cagliari, in via Is Mirrionis, 195 e in uffici territoriali (Centri per l’Impiego) ubicati in tutto il territorio regionale.

L’ASPAL svolge i suoi compiti tramite sette Servizi così suddivisi:
- Servizio Sicurezza dei luoghi di lavoro, forniture e manutenzioni dei beni mobili e immobili;
- Servizio Bilancio e Rendicontazione;
- Servizio Risorse Umane e Formazione;
- Servizio Coordinamento Servizi territoriali e Governance;
- Servizio Progetti su base regionale e comunitaria e Osservatorio del Mercato del Lavoro;
- Servizio Sistemi informativi, Affari legali, Anticorruzione e Controlli;
- Servizio Politiche a favore di soggetti a rischio di esclusione.

Il Servizio Sicurezza dei luoghi di lavoro, forniture e manutenzioni dei beni mobili e immobili gestisce la programmazione, l’istruttoria e la predisposizione di tutti i regolamenti, gli atti e gli adempimenti relativi ai procedimenti afferenti agli appalti ed ai contratti a vantaggio di tutta l’ASPAL –Amministra il patrimonio dei beni mobili e immobili dell’ASPAL a livello logistico e manutentivo e ne regolamenta la gestione - Cura l’inventario di tutti i beni dell’ASPAL – Sovrintende al rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, in coordinamento con gli altri servizi dell’ASPAL.

Il Servizio Bilancio e Rendicontazione cura la gestione del bilancio e dei rendiconti consuntivi - Gestisce la contabilità economica, finanziaria e patrimoniale dell’Agenzia - Cura tutti gli adempimenti contabili e tributari - Cura i rapporti con il Tesoriere e gli Assessorati competenti, anche in merito agli adempimenti di cui alla L.R. 14/95 - Gestisce la rendicontazione degli interventi affidati all’ASPAL, i flussi amministrativo-documentali relativi, l’implementazione dei rendiconti finanziari su SIL e tutti gli atti amministrativi inerenti - Cura l’attività di certificazione della spesa su FSE - Cura i rapporti con gli organi di controllo e di audit esterni e gestisce le attività connesse finalizzate ai controlli

Il Servizio Risorse Umane e Formazione gestisce le risorse umane sia dal punto di vista amministrativo sia contrattuale – Assume lo sviluppo del dipendente come risorsa centrale del progresso professionale e organizzativo della struttura, anche dal punto di vista formativo – Cura la costruzione di un sistema di welfare aziendale in funzione del miglioramento del benessere organizzativo – Gestisce le relazioni sindacali e la contrattazione decentrata - Programma e gestisce le attività formative interne, obbligatorie e non, e quelle richieste da soggetti esterni sulle tematiche della realizzazione delle politiche attive del lavoro

Il Servizio Coordinamento Servizi territoriali e Governance coordina, con competenza territoriale regionale, gli uffici territoriali dell’ASPAL (Centri per l’impiego - CPI) curando la loro gestione organizzativa e la regolamentazione del funzionamento e delle attività – Assicura il loro corretto funzionamento, presidiandone l’efficacia e l’efficienza, al fine di assicurare l’erogazione omogenea dei livelli essenziali delle prestazioni dei servizi per il lavoro (LEP) in tutto il territorio regionale – Assicura l’attuazione delle politiche attive del lavoro gestite dai CPI ed, in particolar modo, la promozione dei servizi e delle politiche pensati in favore del mondo produttivo regionale, gestiti dai Centri - Cura la corretta informazione e divulgazione a livello territoriale di tutti servizi e le politiche erogati - Attua la governance dei CPI, in coordinamento con gli altri servizi dell’ASPAL, in relazione sia alla gestione organizzativa delle risorse sia all’analisi della performance organizzativa ed individuale

Il Servizio Progetti su base regionale e comunitaria e Osservatorio del Mercato del Lavoro gestisce, nell’ambito della programmazione unitaria, gli interventi delegati all’ASPAL della G.R. e dagli altri soggetti preposti, a valere su fondi regionali, nazionali e comunitari – In coerenza con le linee strategiche d’intervento indicate dalla Direzione generale, delinea, definisce ed implementa la partecipazione dell’ASPAL a reti di partenariato internazionale ed attiva interventi di fund raising finalizzati alla partecipazione/progettazione e gestione di progetti di sperimentazione di politiche attive del lavoro.
L’Osservatorio del mercato del lavoro programma e gestisce tutte le attività di cui all’art. 18 della L.R. 9/2016, avvalendosi degli strumenti di analisi, studio e ricerca ritenuti più idonei – In coerenza con le indicazioni strategiche della Direzione Generale, attua il monitoraggio delle politiche del lavoro e produce elaborati funzionali alla loro valutazione e migliore programmazione - Cura la redazione di studi, anche su base territoriale e/o settoriale, sul mercato del lavoro della Regione

Il Servizio Sistemi informativi, Affari legali, Anticorruzione e Controlli gestisce tutti i sistemi informativi interni dell’ASPAL e ne programma e coordina l’integrazione – Attua l’integrazione fra il sistema informativo ASPAL e quelli di altri soggetti impegnati nella gestione delle politiche attive del lavoro – Gestisce i flussi documentali e assicura la corretta conservazione degli atti e dei documenti - Gestisce l’Ufficio Relazioni con il Pubblico – Regolamenta e gestisce, a vantaggio di tutta l’ASPAL, l’istruttoria e la predisposizione di tutti gli atti e gli adempimenti relativi ai procedimenti di precontenzioso e contenzioso - Predispone, attua e monitora il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza, coordinando la rete interna dei referenti – Attua i controlli amministrativi di legge sulle dichiarazioni sostitutive e i controlli di primo livello di pertinenza ASPAL

Il Servizio Politiche a favore di soggetti a rischio di esclusione programma, attua e gestisce le politiche sociali finalizzate all’inserimento lavorativo dei soggetti a rischio di esclusione sociale, in coerenza con la pianificazione nazionale e regionale ed in collaborazione con gli Enti locali, le organizzazioni del Terzo settore e tutti i soggetti interessati allo sviluppo di tali politiche – Programma, attua e gestisce, con un’articolazione territoriale, le attività inerenti l’inserimento lavorativo dei lavoratori con disabilità, come disciplinato dall’art. 19 della L.R. 9/2016 - Programma, attua e gestisce, con un’articolazione territoriale, le attività inerenti la sperimentazione innovativa per la messa a sistema dei Servizi dei Mediazione interculturale.