Vai al contenuto della pagina

Soggetti

Soggetti

Al fine di favorire una efficace politica regionale in materia di accoglienza di flussi migratori non programmati, la Regione Sardegna è impegnata a sostenere una soluzione che sia in grado di disinnescare le molteplici situazioni di emergenza umanitarie e, nel contempo, favorire una reale e utile integrazione socio-lavorativa dei migranti.

In particolare, in considerazione delle modifiche introdotte in materia di gestione dei flussi migratori dalla Legge n. 132/2018, lo scenario prospettato ha imposto una riconfigurazione della risposta istituzionale sia sul versante organizzativo che su quello politico.

Parimenti, l’attenuarsi del fenomeno degli “sbarchi programmati” ha consentito di orientare l’impegno della Regione Sardegna verso azioni strategiche di lungo respiro concertate, attraverso un processo di consultazione e condivisione, con tutte le diverse competenti autorità nazionali, regionali, locali e soggetti del terzo.