SISTEMA INFORMATIVO DEL LAVORO IN SARDEGNA
Scheda Figura
Denominazione figura:
tecnico del restauro di beni librari e archivistici
Ambito di attivita:
produzione di beni e servizi
Livello di complessita:
gruppo-livello B
Descrizione:
Diagnosticato il degrado dei materiali e valutato il loro stato di conservazione, programma le operazioni necessare per rallentare i processi di deterioramento, interviene applicando le tecniche più adeguate al caso ed esegue gli interventi programmati per garantire la conservazione e la fruibilità nel tempo di libri e documenti, dedicando particolare attenzione alla salvaguardia del loro valore di testimonianza storica
Tipologia Rapporti di lavoro:
Si tratta di una professionalità che opera all'interno di laboratori di restuaro di enti pubblici (biblioteche, archivi, sovrintendenze, musei, ecc...) ed ecclesiastici ma anche in laboratori privati e botteghe artigianali. Negli ultimi anni l'incremento degli investimenti nel settore, seppur lieve, ha favorito l'assegnazione in appalto di molti interventi di restauro anche a liberi professionisti o a società private e cooperative di piccole e medie dimensioni
Collocazione contrattuale:
Nelle amministrazioni pubbliche è inquadrato nella ex VII qualifica funzionale con possibilità di carriera. Nel settore privato le caratteristiche contrattuali possono variare notevolmente, sia in base alle capacità ed alle competenze del Restauratore, sia in base alla sua reputazione e professionalità
Collocazione organizzativa:
Gode di una buona autonomia gestionale e discrezionale, sia per la scelta delle operazioni da effettuare, sia per l'individuazione delle metodologie e delle tecniche da adottare nelle diverse circostanze in cui si trova ad operare. Può collaborare con figure professionali prossime come il Bibliotecario (vedi Tecnico della gestione, selezione e catalogazione del patrimonio librario e documentario) e l'Archivista (vedi Tecnico dell'ordinamento, inventariazione, comunicazione e valorizzazione del patrimonio documentario conservato in un archivio) per monitorare gli ambienti di conservazione di libri e documenti e per valutare eventuali interventi di restauro e può avvalersi della consulenza e del supporto di altre professionalità come chimici, biologi, storici dell'arte, fotografi, ecc... Inoltre egli deve essere in grado di gestire anche gli aspetti progettuali ed economici di un restauro, dalla redazione di un preventivo, fino all'amministrazione delle spese
Opportunita sul mercato del lavoro:
L'interesse per la salvaguardia dei supporti della conoscenza e della memoria storica di cui il territorio nazionale è ricco e la sensibilità dimostrata anche da grandi società e imprese private che hanno sponsorizzato alcuni progetti di recupero di intere raccolte librarie e documentarie fanno pensare che ci possano essere buone possibilità di lavoro per il futuro
Percorsi formativi:
Fino a non molto tempo fa la formazione di questa figura era legata principalmente allo svolgimento di un lungo periodo di apprendistato presso una bottega artigianale e/o familiare. Negli ultimi anni è emersa la necessità di una figura professionale maggiormente qualificata, sia da un punto di vista operativo, che culturale. Secondo il D.M.294/2000 e le succesive modifiche ed integrazioni, per eseguire lavori di restauro sono necessari un diploma conseguito presso una scuola di restauro statale o regionale, o una laurea in tecnologie per la conservazione e il restauro di beni culturali, oppure avere accumulato più anni di esperienza tecnico-pratica, con responsabilità diretta del progetto di restauro. Ulteriori occasioni di formazione sono offerte da Associazioni e scuole private che collaborano con organismi statali
Fonti documentarie:
Repertorio delle figure professionali messo a disposizione dalla Regione Toscana mediante Protocollo d'intesa di cui alla deliberazione della Giunta della Regione Autonoma della Sardegna n. 27/30 del 17/07/2007
Indici di conversione
ISCO:
2431 - ARCHIVISTS, LIBRARIANS AND RELATED INFORMATION PROFESSIONALS - Archivists and curators; 2452 - WRITERS AND CREATIVE OR PERFORMING ARTISTS - Sculptors, painters and related artists;
ISTAT:
2.5.4.5 - Archivisti, bibliotecari, conservatori di musei e specialisti assimilati; 5.3.1.2 - Maestri di attività per il tempo libero, per la cura della persona ed assimilati; 2.5.5.1 - Pittori, scultori, restauratori d'arte ed assimilati;
EXCELSIOR:
12.04.03 Specialisti dei beni culturali, bibliotecari e assimilati
ISFOL:
3.T.6 Beni culturali ; Il restauratore;
ATECO 2002:
92.31.0 Creazioni e interpretazioni artistiche e letterarie; 92.51.0 Attività di biblioteche e archivi;
ATECO 2007:
90.03.0 - Creazioni artistiche e letterarie; 91.01.0 - Attività di biblioteche ed archivi;
Partner del progetto
© 2020 Regione Autonoma della Sardegna