Vai al contenuto della pagina
LA FORMAZIONE PROFESSIONALE IN SARDEGNA

La formazione per la qualifica professionale

Flussio, lavorazione di un cestino di asfodelo
Tipologia:
Qualifica e Diploma Professionale, Diploma SSS e Certificato IFTS
Destinatari:
Imprese
Passo:
3 - Quale formazione
Nelle more del recepimento del Decreto Legislativo 15 giugno 2015, n. 81, nella Regione Sardegna il percorso formativo annuo per il conseguimento della Qualifica Professionale di 1° livello è così ripartito:

Apprendisti minorenni che non abbiano assolto il diritto-dovere d'istruzione formazione e che si trovino nella condizione di dispersione scolastica.
La Regione Sardegna per questa tipologia di apprendisti ha previsto che le Imprese debbano avere, oltre al tutor, anche la figura del "Maestro artigiano, del commercio e delle professioni"
Pertanto, nelle Imprese in cui è presente la figura del "Maestro artigiano, del commercio e delle professioni" la formazione è così articolata:
- 990 ore annuali, di cui:
- 320 ore erogate presso l'Agenzia Formativa
- 670 ore erogate presso l'Impresa

Nelle Imprese in cui non è presente la figura del "Maestro artigiano, del commercio e delle professioni" la formazione è così articolata:
- 990 ore annuali, di cui:
- 400 ore erogate presso l'Agenzia Formativa
- 590 ore erogate presso l'Impresa

I percorsi formativi per i giovani che non abbiano assolto il diritto-dovere d'istruzione e formazione e che si trovino nella condizione di dispersione scolastica si articolano nelle seguenti tipologie:
- Percorsi triennali: sono rivolti a giovani in possesso della sola licenza di scuola secondaria di I grado, che non abbiano frequentato con successo alcuna annualità di istituti di scuola secondaria di II grado o di percorsi di IeFP.
- Percorsi biennali: sono rivolti a giovani in possesso della licenza di scuola secondaria di I grado, che abbiano frequentato con successo almeno un anno di scuola secondaria di II grado o di percorsi di IeFP.
- Percorsi annuali: sono rivolti a giovani in possesso della licenza di scuola secondaria di I grado, che abbiano frequentato con successo almeno due anni di scuola secondaria di II grado o di percorsi di IeFP.

Apprendisti di età compresa tra i 18 anni e i 25 anni
- 990 ore annuali, così articolate:
- 150 ore erogate presso l'Agenzia Formativa
- 840 ore erogate presso l'Impresa

I percorsi formativi per i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni privi di qualifica e con titolo di scuola media secondaria di I grado, si articolano nelle seguenti tipologie:
- Percorsi triennali: sono rivolti a giovani in possesso della sola licenza di scuola secondaria di I grado, che non abbiano frequentato con successo alcuna annualità di istituti di scuola secondaria di II grado o di percorsi di IeFP o di FP e che siano privi di esperienza lavorativa
- Percorsi biennali: sono rivolti a giovani in possesso della licenza di scuola secondaria di I grado, che abbiano frequentato con successo almeno un anno di scuola secondaria di II grado o di percorsi o di percorsi di IeFP o di FP e con esperienza lavorativa di almeno tre mesi nell'area professionale di riferimento.
- Percorsi annuali: sono rivolti a giovani in possesso della licenza di scuola secondaria di I grado, che abbiano frequentato con successo almeno due anni di scuola secondaria di II grado o di percorsi di IeFP e con esperienza lavorativa di almeno tre mesi nell'area professionale di riferimento.

L’Agenzia formativa, eroga la formazione volta all’acquisizione delle competenze di base, delle competenze professionali comuni e competenze trasversali, in modalità di formazione d’aula. In caso di comprovate difficoltà degli apprendisti a raggiungere l’aula in cui si svolge la formazione presso l’Agenzia formativa, può essere previsto l’utilizzo di sistemi di videoconferenza in collegamento da una delle altre sedi dell’Agenzia formativa.
La formazione per l’acquisizione delle competenze professionali specifiche deve essere progettata e monitorata congiuntamente dall’Agenzia formativa e dall’impresa e viene erogata all’interno dell’impresa.
La formazione realizzata presso l’impresa deve svolgersi in locali idonei ai fini del corretto svolgimento della formazione e conformi ai sensi di quanto previsto dalla normativa vigente (D.Lgs 626/94 e ss.mm.ii). Deve essere adeguatamente documentata e registrata e deve essere carattrizzata da esiti verificabili e certificabili.