agenzia sarda per le politiche attive...  ›  amministrazione trasparente  ›  altri contenuti  ›  corruzione

Corruzione

La legge 190/2012 "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione" stabilisce che, l'organo di indirizzo adotta il Piano triennale per la prevenzione della corruzione su proposta del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza entro il 31 gennaio di ogni anno e ne cura la trasmissione all'Autorità nazionale anticorruzione.

Il Responsabile della Trasparenza provvede all’aggiornamento del Programma Triennale per la Trasparenza e l’integrità, svolge stabilmente un’attività di controllo sull'adempimento da parte dell’amministrazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, controlla e assicura la regolare attuazione dell’accesso civico sulla base di quanto stabilito dal D.Lgs.33/2013.


L'Agenzia regionale per il lavoro si è dotata del primo Piano triennale per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza nel gennaio 2015.

Responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione


2020 - 2022
Determinazione di approvazione dell'aggiornamento del PTPC per il triennio 2020 - 2022
Aggiornamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione per il triennio 2020 - 2022
Allegato A
Allegato B
Allegato CM
Allegato CI
Allegato C
Allegato D


2019 - 2021
Aggiornamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione per il triennio 2019 - 2021
Allegato A
Allegato B
Allegato C [file.xlsx]
Allegato C [file.pdf]
Allegato D


2018 - 2020

RETTIFICA ALLEGATI "B" E "D"
Allegato B
Allegato D
Determinazione di rettifica degli allegati B e D


Aggiornamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2018-2020
Allegato A: Riepilogo delle misure previste nei PTPC precedenti
Allegato B: Monitoraggio delle misure previste nel PTPC 2017 – 2019
Allegato C: Elenco processi mappati e risultanze analisi di rischio
Allegato D: Misure modificate e introdotte dal PTPC 2018 – 2020
Allegato E: Obblighi di pubblicazione.
Determinazione di aggiornamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2018-2020




2017 - 2019
Aggiornamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2017-2019
Allegato A - Modulo di richiesta attivazione nuova attività
Allegato B - Scadenzario degli adempimenti di trasparenza
Determinazione di aggiornamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2017-2019


2016 - 2018

Aggiornamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2016-2018
Determinazione di aggiornamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2016-2018

Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2016-2018
Allegato A - Modulo di richiesta di acquisizione beni, servizi e forniture
Allegato B - Patto di integrità
Approvazione Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2016-2018


2015 - 2017
Piano Triennale per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza
Approvazione Piano triennale 2015-2017

Relazioni annuali del Responsabile

Anno 2017
Anno 2016
Anno 2015
Anno 2014


Tutela dei dipendenti e dei collaboratori che segnalano illeciti (c.d. whistleblower)

L'ASPAL ha aderito al progetto WhistleblowingPA di Transparency International Italia e del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani e Digitali adottando la piattaforma informatica prevista per adempiere agli obblighi normativi, che utilizza strumenti di crittografia per garantire la riservatezza dell’identità del segnalante e per il contenuto delle segnalazioni e della relativa documentazione.
Le caratteristiche di questa modalità di segnalazione sono le seguenti:
• la segnalazione viene fatta attraverso la compilazione di un questionario e può essere inviata in forma anonima. Se anonima, sarà presa in carico solo se adeguatamente circostanziata;
• la segnalazione viene ricevuta e gestita dal Responsabile per la Prevenzione della Corruzione (RPCT), fermo restando il dovere di confidenzialità nei confronti del segnalante;
• nel momento dell’invio della segnalazione, il segnalante riceve un codice numerico di 16 cifre che deve conservare per poter accedere nuovamente alla segnalazione, verificare la risposta dell'RPCT e dialogare rispondendo a richieste di chiarimenti o approfondimenti;
• la segnalazione può essere fatta da qualsiasi dispositivo digitale (pc, tablet, smartphone) sia dall'interno che dall'esterno dell'ente. La tutela dell’anonimato è garantita in ogni circostanza.

È possibile inviare le segnalazioni collegandosi all'indirizzo web:
Aspalsardegna.Whistleblowing