agenzia sarda per le politiche...  ›  amministrazione trasparente  ›  altri contenuti  ›  prevenzione della corruzione  ›  segnalazioni di illecito –...

Segnalazioni di illecito – Whistleblower

Modalità con le quali è possibile inviare una Segnalazioni di illecito – whistleblower al RPCT ASPAL:

1)Piattaforma aspalsardegna.whistleblowing.it.
L'ASPAL ha aderito al progetto WhistleblowingPA di Transparency International Italia e del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani e Digitali adottando la piattaforma informatica prevista per adempiere agli obblighi normativi, che utilizza strumenti di crittografia per garantire la riservatezza dell’identità del segnalante e per il contenuto delle segnalazioni e della relativa documentazione.
Le caratteristiche di questa modalità di segnalazione sono le seguenti:
• la segnalazione viene fatta attraverso la compilazione di un questionario e può essere inviata in forma anonima. Se anonima, sarà presa in carico solo se adeguatamente circostanziata;
• la segnalazione viene ricevuta e gestita dal Responsabile per la Prevenzione della Corruzione (RPCT), fermo restando il dovere di confidenzialità nei confronti del segnalante;
• nel momento dell’invio della segnalazione, il segnalante riceve un codice numerico di 16 cifre che deve conservare per poter accedere nuovamente alla segnalazione, verificare la risposta dell'RPCT e dialogare rispondendo a richieste di chiarimenti o approfondimenti;
• la segnalazione può essere fatta da qualsiasi dispositivo digitale (pc, tablet, smartphone) sia dall'interno che dall'esterno dell'ente. La tutela dell’anonimato è garantita in ogni circostanza.

2)Attraverso la posta ordinaria.
Indicare nel retro della busta la seguente dicitura "RESPONSABILE ANTICORRUZIONE, SUE PROPRIE MANI", il mittente non deve essere indicato all'esterno della busta.
In tal modo gli uffici competenti dell’Agenzia provvederanno alla consegna della stessa in via riservata al Responsabile senza procedere all’apertura, garantendo il rispetto della riservatezza dell’identità del segnalante, del contenuto della segnalazione e della relativa documentazione, così come previsto dalla normativa vigente.

3) Verbalmente.
La segnalazione può essere effettuata anche oralmente al Responsabile della prevenzione della corruzione che dovrà redigere apposito verbale di acquisizione della segnalazione da far sottoscrivere al dichiarante, adottando le opportune misure di riservatezza.

Le indicazioni sopra riportate sono presenti nel PTPC ASPAL 2021 - 2023, all'interno della misura generale "3.1.8. Tutela del dipendente che effettua segnalazioni di illecito."