Vai al contenuto della pagina

Bando UE per lo sviluppo di una Piattaforma per l'innovazione dei contenuti culturali

È stato pubblicato, a cura della DG Connect della Commissione europea, un bando per il "Progetto pilota - Piattaforma per l’innovazione dei contenuti culturali", con l’obiettivo di promuovere l’innovazione e le nuove tecnologie tra le industrie europee dei contenuti nel settore dell’audiovisivo, multimediale, editoria libraria e della stampa, musica e recording.

Lo sviluppo della piattaforma per l'innovazione dei contenuti culturali, ha lo scopo di incentivare lo sviluppo di nuovi approcci e modelli di business per la creazione, distribuzione e promozione di contenuti, attraverso le tecnologie digitali e tenendo conto delle nuove caratteristiche e comportamenti del pubblico. La piattaforma dovrebbe riunire gli attori dei diversi settori delle industrie dei contenuti e favorire lo sviluppo e la diffusione di una mentalità di innovazione e collaborazione attraverso la condivisione di esperienze, dati e conoscenze che dovrebbero incoraggiare una maggiore innovazione e lo sviluppo di nuovi modelli di business.

Il progetto proposto dovrebbe fondarsi su un'analisi di mercato che:
- identifichi le principali sfide per le industrie dei contenuti e le aree in cui la collaborazione con le industrie tecnologiche è già esistente e sono già stati ottenuti risultati;
- chiarisca come il progetto abbia valore aggiunto rispetto alle iniziative esistenti e possa aiutare le industrie dei contenuti a promuovere nuovi approcci, servizi, prodotti, modelli di business innovativi in risposta alle sfide individuate.

Sono ammissibili le seguenti attività:
- attività di curation di una piattaforma che sostenga la sperimentazione delle tecnologie più recenti e lo sviluppo di nuovi approcci, servizi, prodotti, modelli di business nelle industrie dei contenuti;
- attività legate alla diffusione dei risultati della sperimentazione, alla condivisione di dati ed esperienze tra i settori dei contenuti culturali;
- attività legate all'organizzazione di eventi, conferenze, workshop, e altre attività che mostrano i progressi e i risultati delle attività della piattaforma;
- sostegno finanziario a terzi.

Possono partecipare al bando le persone giuridiche stabilite negli Stati UE che siano attive nelle industrie dei contenuti (audiovisivo, multimediale, editoria libraria e della stampa, musica e recording). I progetti possono essere presentati da un singolo proponente (anche come “sole applicant”) o da un consorzio.

Lo stanziamento complessivo a disposizione del bando ammonta a 1.038.000 euro. La Commissione europea prevede di finanziare fino a 3 progetti. Il cofinanziamento UE per singolo progetto potrà coprire fino al 60% dei costi totali ammissibili.

Il termine per la presentazione delle candidature è il 20 settembre 2019.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata.

  • CONDIVIDI SU: