Vai al contenuto della pagina

Pubblicato il Bando “Libertà dei media e giornalismo investigativo"

È aperto il bando “Media freedom and investigation journalism" finalizzato al sostegno e alla difesa della libertà di stampa e dei media.

La Call si articola nelle seguenti tre Azioni:
Azione 1 – Progetto Pilota: un meccanismo europeo di risposta per la violazione della libertà di stampa e dei media.
L'azione finanzierà un sistema europeo che fornisca una risposta rapida alla violazione della libertà di stampa e dei media, contribuisca a mitigare le conseguenze del deterioramento della libertà di stampa e dei media e garantisca una protezione per i giornalisti.
Saranno finanziabili i seguenti tipi di attività:
– progetti di cooperazione
– conferenze, seminari
– attività di formazione
– azioni di sensibilizzazione e diffusione
– azioni che mirano alla creazione e al miglioramento di reti, scambi di buone pratiche
– azioni che mirano alla creazione e al miglioramento di strumenti digitali
– studi, analisi, progetti di mappatura
– sostegno legale e pratico ai giornalisti
– missioni di advocacy
– supporto finanziario a terze parti

Azione 2: Azione Preparatoria – Fondo di giornalismo investigativo transnazionale.
L’azione finanzierà sovvenzioni che sostengono le investigazioni giornalistiche e che coinvolgono giornalisti di almeno due Paesi coperti dall’azione, illustrando tematiche di comune interesse ai cittadini di più Stati membri e rafforzando la sfera dei media europei.
Le attività ammissibili sono:
– conferenze, seminari
– attività di formazione
– azioni di sensibilizzazione e diffusione
– missioni di advocacy
– sostegno legale e pratico ai giornalisti
– supporto finanziario a terze parti

Azione3: Progetto Pilota – Supportare il giornalismo investigativo e la libertà dei media in Europa.
I progetti che saranno selezionati nell’ambito dell’Azione 3 devono prevedere una serie di attività finalizzate a fornire sostegno al giornalismo indipendente e collaborativo negli Stati membri e a promuovere la libertà dei media in tutta Europa. L’azione dovrà favorire la crescita della consapevolezza dell’importanza della libertà dei media, del giornalismo etico e di qualità per la democrazia.
Le attività finanziabili sono:
– progetti di cooperazione
– conferenze, seminari
– attività di formazione
– azioni di sensibilizzazione e diffusione
– azioni che mirano alla creazione e al miglioramento di reti, scambi di buone pratiche
– azioni che mirano alla creazione e al miglioramento di strumenti digitali
– studi, analisi, progetti di mappatura
– sostegno legale e pratico ai giornalisti
– missioni di advocacy
– supporto finanziario a terze parti

Le proposte possono essere presentate dai seguenti soggetti, in forma singola o associata: organizzazioni no-profit (private o pubbliche), organizzazioni internazionali, università, istituti educativi, centri di ricerca.

Il budget complessivo previsto è pari a 4.175.000 €, così suddivisi:
– Azione 1: 1.400.000 €
– Azione 2: 1.500.000 €
– Azione 3: 1.275.000 €
La Commissione intende finanziare una proposta per l’Azione 1, una proposta per l’Azione 2, e da tre a cinque proposte nell’ambito dell’Azione 3. Il co-finanziamento massimo è pari al 90% dei costi ammissibili.

La durata massima dei progetti è di 12 mesi.

Scadenza: 27 settembre 2019.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina web dedicata

  • CONDIVIDI SU: