Vai al contenuto della pagina

Emergenza sanitaria: proroga dei permessi di soggiorno fino al 31 gennaio 2021

Proroga dei permessi di soggiorno fino al 31 gennaio 2021: lo prevede il DL 125/2020, «Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19", convertito in legge con modifiche e pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 3 dicembre.

Saranno dunque ancora validi e prorogati al 31 dicembre 2021 i seguenti documenti:

- I permessi di soggiorno in scadenza tra il 31 agosto e il 31 dicembre 2020 (per lavoro autonomo o subordinato a tempo determinato e indeterminato, per motivi familiari, di studio, per ricerca di lavoro o imprenditorialità degli studenti e per lavoro stagionale);

- I documenti di viaggio dei cittadini stranieri titolari dello status di rifugiato;

- I termini per la dichiarazione di presenza da parte dei cittadini stranieri di cui all’ art.5 comma 7 del Dlgs.286/1998;

- I nulla osta per lavoro stagionale, per ricongiungimenti familiari, per lavoro e volontariato (art. 27 Dlgs e 27 bis 286/98);

- I nulla osta per ricerca scientifica art. 27-ter Dlgs 286/98;

- I nulla osta per lavoratori altamente qualificati (Blu Card UE) art. 27- quater Dlgs 286/98;

- I nulla osta per trasferimenti intra-societari art. 27- quinquies Dlgs 286/98, anche per stranieri art.27 – sexies Dlgs 286/98;

Sono prorogati al 31 gennaio 2021 anche i termini per la conversione dei permessi di soggiorno da “studio”; a “lavoro subordinato” e da “lavoro stagionale”; a “lavoro subordinato non stagionale”.

Non è invece prevista proroga delle richieste di nulla osta al lavoro stagionale e al lavoro subordinato previste dal decreto flussi (DPCM del 07 luglio 2020) che potranno essere presentate fino al 31 dicembre 2020.

Leggi la news sul Portale Integrazione Migranti

  • CONDIVIDI SU: