agenzia sarda per le politiche attive del lavoro  ›  organigramma  ›  servizio sicurezza dei luoghi di lavoro, forniture e manutenzioni dei beni...

Servizio sicurezza dei luoghi di lavoro, forniture e manutenzioni dei beni mobili e immobili

Via Is Mirrionis, 195 – 09122 Cagliari
linea diretta 070/6067923

Direttore: Dott.ssa Silvia Cocco ad interim
consulta il curriculum

Indirizzo emaillav.agenzia.regionale@regione.sardegna.it;
Indirizzo emailagenzialavoro@pec.regione.sardegna.it

Gestisce la programmazione, l’istruttoria e la predisposizione di tutti i regolamenti, gli atti e gli adempimenti relativi ai procedimenti afferenti agli appalti ed ai contratti a vantaggio di tutta l’ASPAL. Amministra il patrimonio dei beni mobili e immobili dell’ASPAL a livello logistico e manutentivo e ne regolamenta la gestione. Cura l’inventario di tutti i beni dell’ASPAL. Sovrintende al rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, in coordinamento con gli altri servizi dell’ASPAL.

Consulta i procedimenti del servizio

I settori del servizio

SETTORE SICUREZZA DEI LUOGHI DI LAVORO
Responsabile: Dott. Giorgio Spiga
Tel. 070 7593897

Compiti
Tale unità, come precisato nell’allegato A) alla determina D.G. n° 69/2017, sovrintende al rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, in coordinamento con gli altri servizi dell’ASPAL. Pertanto, poiché i luoghi di lavoro (CPI) sono presenti su tutto il territorio regionale, deve necessariamente articolarsi funzionalmente presso gli uffici territoriali dislocati nelle sedi dove viene erogata l’attività a favore degli utenti, coordinati dalla sede centrale dell’ASPAL. In sintesi cura: l'individuazione e il coordinamento degli adempimenti connessi all’attuazione del D. Lgs. n. 81/2008 e ss. mm. ii. - La programmazione e il coordinamento degli interventi di manutenzione ordinaria degli immobili di proprietà delle Amministrazioni Comunali/Provinciali/Regionale finalizzati al contenimento o alla rimozione dei rischi sui luoghi di lavoro da attuare a cura dell’Area patrimonio beni mobili e immobili appalti di lavori. – La programmazione e il coordinamento delle attività di formazione e informazione in materia da attuare per il tramite e in sinergia con il Servizio Risorse Umane e Formazione. – Il coordinamento/addestramento delle squadre per la gestione delle emergenze, per la prevenzione incendi e per l’evacuazione dai luoghi di lavoro. - L’attività di predisposizione, gestione, analisi e valutazione dei rischi. Provvede ai sopralluoghi ai fini della verifica in ordine all’attuazione delle misure contenute nei DVR e relative alle problematiche dei luoghi di lavoro segnalate dai RLS e dai referenti dei CPI e della sede Centrale. – L’attività di indirizzo, coordinamento e supporto tecnico per dirigenti e preposti, responsabili e addetti ai fini della messa in atto degli interventi sulla sicurezza per la gestione dell’emergenza.Cura la gestione amministrativa delle attività di sorveglianza sanitaria nei rapporti con il medico competente, i Centri per l’impiego, gli uffici della sede centrale e i singoli dipendenti. – Verifica la regolare esecuzione delle attività esternalizzate in materia di sicurezza.


SETTORE PATRIMONIO BENI MOBILI E IMMOBILI, APPALTI DI LAVORI
Responsabile: Geom. Ennio Delussu
Tel. 070 7593874

Compiti
Amministra il patrimonio dei beni mobili e immobili dell’ASPAL a livello logistico e manutentivo e ne regolamenta la gestione. Cura l’inventario di tutti i beni dell’ASPAL.Cura, inoltre: la programmazione, l’affidamento, nel rispetto delle norme in materia di contrattualistica pubblica sui lavori pubblici, della manutenzione straordinaria della sede centrale dell’Agenzia di proprietà Regionale e ordinaria nelle altre sedi territoriali (infissi, impianti tecnologici, idrico/sanitari, elettrici, antincendio, termici e di condizionamento, opere murarie comprese nella competenza del soggetto comodatario ASPAL) e la gestione dei relativi contratti, ivi compresi gli adempimenti di accreditamento presso l’ANAC per richiesta CIG da parte del RUP, quelli concernenti la pubblicazione del Programma Triennale delle Opere Pubbliche, quelli di cui alla Legge n. 190/2012 ai fini della pubblicazione in Amministrazione Trasparente dell’elenco degli affidamenti annuali (provvisoriamente l’attività continua ad essere svolta da un unico ufficio); i rapporti con gli Enti proprietari Comodanti ai fini della manutenzione straordinaria delle sedi finalizzata alla rimozione dei rischi sui luoghi di lavoro.I controlli per verifica possesso dei requisiti autocertificati dagli aggiudicatari tramite banca dati Osservatorio, i controlli presso altre Amministrazioni/Enti Pubblici.La predisposizione e stipula dei Contratti pubblici di competenza, fatti salvi quelli di competenza del Servizio Sistemi Informativi per quanto riguarda il Repertorio degli Atti Amministrativi.La gestione del precontenzioso relativamente alle procedure di propria competenza. La progettazione, la direzione lavori, il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione negli ambiti di competenza. L’affidamento dei contratti di telefonia fissa e mobile/centrali telefoniche, linee dati, connettività, materiale informatico (in coordinamento con il Servizio Sistemi Informativi che ne cura la programmazione e la gestione), utenze idriche, energia (efficientamento energetico - funzione di Energy Manager). La gestione automezzi in conformità al relativo regolamento, programmazione e monitoraggio costi carburanti, regolamentazione parcheggi, affidamento e gestione traslochi. Le certificazioni di regolare esecuzione e/o collaudo relativamente a tutti gli interventi manutentivi affidati, beni e servizi, compresi quelli relativi agli adempimenti previsti dal D. Lgs. n. 81/2008 e ss. mm. ii., per gli ambiti di competenza.Gli adempimenti previsti nel PTPC. La redazione e gestione dell’inventario dei beni mobili dell’ASPAL per gli aspetti logistici, in coordinamento con il Servizio Bilancio e rendicontazione, per gli aspetti contabili.Inserimento cespiti, compreso l’ordine di acquisto, nel modulo integrato SIBAR SCI. Gestione, attraverso lo stesso modulo, dei processi di dismissione del bene. Redazione regolamenti beni mobili e materiale fuori uso.


SETTORE APPALTI DI BENI E SERVIZI
Responsabile: Dott.ssa Stefania Sollai
Tel. 070 7593962 ¬- 070 6067962

Compiti
Gestisce la programmazione, l’istruttoria e la predisposizione di tutti i regolamenti, gli atti e gli adempimenti relativi ai procedimenti afferenti agli appalti ed ai contratti a vantaggio di tutta l’ASPAL.In sintesi cura: la programmazione biennale delle acquisizioni di beni e servizi, previa analisi della spesa e dei prezzi di mercato e relativa pubblicazione. La redazione dei documenti ai fini della certificazione degli acquisti di beni e servizi. La predisposizione dei documenti di gara in coordinamento con i Servizi/Settori richiedenti ai fini della stesura dei capitolati tecnici relativi ai beni e servizi necessari. L’affidamento dei beni e servizi, nel rispetto delle norme in materia di contrattualistica pubblica, la gestione e il monitoraggio dei relativi contratti. Gli adempimenti di accreditamento presso l’ANAC per richiesta CIG da parte del RUP, gli adempimenti di cui alla Legge n. 190/2012 ai fini della pubblicazione in Amministrazione Trasparente dell’elenco degli affidamenti annuali. I controlli per verifica possesso dei requisiti autocertificati dagli aggiudicatari tramite banca dati Osservatorio, i controlli presso altre Amministrazioni/Enti Pubblici. La predisposizione e stipula dei Contratti pubblici di competenza, fatti salvi quelli di competenza del Servizio Sistemi Informativi per quanto riguarda il Repertorio degli Atti Amministrativi. La gestione del precontenzioso relativamente alle procedure di propria competenza. L’utilizzo, a regime, dell’applicativo SIBAR MM con registrazione della richiesta di fornitura, in coordinamento con il Servizio dei Servizi Territoriali Governance, presso i CPI delle sedi capoluogo delle Province ante L.R. 2/2016, registrazione anagrafiche materiali e ordine di acquisto, ricevimento merci nel modulo integrato SAP e scarico ai CDR.La gestione e l’aggiornamento dell'albo fornitori. Gli adempimenti previsti nel PTPC. La gestione della Cassa Economale Centrale e delle eventuali Casse Economali decentrate presso le sedi territoriali, in coordinamento con il Servizio dei Servizi Territoriali Governance.