Vai al contenuto della pagina

CamineRAS in Rosa

CamineRas diventa rosa

CamineRas in rosa

CamineRas riparte alla volta dei territori e diventa rosa per incontrare il Giro d’Italia, che torna in Sardegna dopo dieci anni, per celebrare l’edizione numero 100 del ciclismo italiano, con le tre tappe di apertura, Alghero-Olbia (5 maggio – Grande partenza), Olbia-Tortolì (6 maggio) e Tortolì-Cagliari (7 maggio), percorsi su strada, in linea e per velocisti. Il Giro 100 è dedicato ai territori d’Italia attraverso la loro storia e cultura.

Dal 10 aprile al 31 maggio, l’Ufficio mobile della Regione Sardegna, rosa come la maglia del Giro e come il rosa antico dei centri sardi, riscalda il motore e sull’esperienza tracciata da CamineRas 2.0 (che riprenderà la sua normale attività nel mese di maggio come CamineRas 3.0), forte del feedback positivo dei territori, rilancia la mission di portare nei comuni e nelle scuole i servizi erogati dalla pubblica amministrazione, amplificando le dinamiche di ascolto e di dialogo con i cittadini. L'allestimento del camper è dinamico sportivo e con a bordo un team composto da operatori e professionisti, toccherà 43 tappe dell’Isola, secondo uno straordinario circuito, che dopo aver sperimentato un'ampia varietà di formati di gara, andrà a ricongiungersi al Giro 100, nelle tre date, per proseguire nel suo tour fino al 31 maggio.

Sardegna Endless Island. E se per tre giorni la Regione, a copertura mediatica totale, sarà leader internazionale nel ciclismo professionistico e nelle discipline sportive, investite di una funzione globalizzatrice, CamineRas in rosa si fa ambasciatrice in chiave di sport destination. Il ciclismo insegna che il lavoro di squadra unisce le competenze e incoraggia la fedeltà dei gruppi. Allora la Regione diventa fautrice della cultura della bicicletta, che è energia dinamica per i giovani alla ricerca di nuovi luoghi di incontro e trasparenza, per generare nuove forme di impresa e manifestare interessi concreti per il futuro. I territori interessati dal Giro saranno raccontati dal punto di vista della qualità e dell’enogastronomia, ingredienti fondamentali di una moderna concezione di turismo capace di valorizzare le risorse locali e l’ambiente. Il mondo del ciclismo coopera naturalmente con lo sforzo di ottimizzazione l'uso pubblico delle strade, la mobilità urbana ecologicamente sostenibile, mentre è in corso in tutta la Sardegna un mega progetto di rete ciclabile di oltre 2000 km che valorizzerà anche la fruizione di percorsi per mountain bike.

La rosa dei servizi. CamineRas crede in questi valori e spingendo indietro il giorno d’inizio del suo Giro rosa, ha deciso di aumentare la distanza di gara, per incontrare i cittadini, suoi principali partner di missione. Incontrerà i territori attraverso iniziative culturali e di animazione, momenti di condivisione, interviste a campioni del pedale, sportivi in erba ed eccellenze sarde, ma anche a esperti di salute, preparazione atletica, fisiologia dello sport, alimentazione sana e know-how. Il tutto in un connubio attrattivo perfetto, nello spirito della disciplina sportiva, ispirato ai luoghi di tradizione che diventano attrattori d’identità attraverso natura, cibo, sport e sviluppo. Lo scopo è quello di incoraggiare uno stile di vita sano e attirare al sano vizio dello sport attivo, mentre nell’isola la passione per il ciclismo e lo sport, a livello agonistico e amatoriale, è cresciuta negli ultimi anni in maniera esponenziale.

Consulta il Calendario eventi CamineRas in Rosa aggiornato al 28 aprile 2017

Consulta il Calendario eventi di CamineRas in Rosa

Le tappe dal 18 al 22 aprile 2017

Le tappe dal 26 al 30 aprile 2017

  • CONDIVIDI SU:
Torna su