Vai al contenuto della pagina

CamineRAS in Rosa

Progetti Social Wall e SUS premiati al ForumPa 2017

FPA2017

La Regione Sardegna è doppio premio d’eccellenza al Forum Pa 2017 con due progetti elaborati rispettivamente della Direzione Generale per la Comunicazione della Presidenza della Regione e dall'Assessorato degli Affari Generali: "Social Wall per la PA”" ribatezzato "La casa di vetro" e SUS (Sportello Unico dei Servizi), nell’ambito dei "10x10=100 progetti per cambiare la PA", che ha messo a confronto le best practice regionali in materia digitale sul filo conduttore dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e dei relativi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese), approvati di recente dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, con l’impegno di raggiungimento entro il 2030.

Ieri hanno ritirato i premi il Dottor Filippo Spanu, Assessore degli Affari Generali, personale e riforma della Regione e l’Ingegner Riccardo Porcu, Direttore del Servizio Comunicazione istituzionale, trasparenza e coordinamento rete Urp e archivi, Docente universitario in Comunicazione pubblica e Direttore dell’Osservatorio socio-territoriale per la comunicazione pubblica della Regione Sardegna. L’evento di premiazione a Roma, nel corso della tre giorni congressuale, dal 23 al 25 maggio, tra convegni, workshop e scenari che hanno animato la cornice del Convention Center "La Nuvola di FuKsas". I vincitori hanno presentato i loro progetti, in diretta streaming, con la tecnica dell’elevator pitch: una nuova forma di comunicazione (presentazione) veloce dei progetti, sempre più utilizzata dalle start up, che dura dai 30 ai 120 secondi, ovvero il tempo di una corsa in ascensore!

Il muro interattivo, che sarà messo in esercizio entro il 2017, consiste in una installazione multimediale integrabile con i dispositivi smartphone, tablet, Lim ecc., in grado di erogare servizi web in modalità air gesture e touch (manipolative e gestuali), sperimentando l’interfaccia multiutente, anche in contesto social, attraverso una o più superfici piane di qualsivoglia materiale e dimensione, rese interattive da appositi sensori. Il Social Wall è una soluzione modulare che gode di versatilità e riusabilità ed è stata sviluppata in due prototipi di cui uno verrà installato su una vetrata preesistente del palazzo dell'Amministrazione regionale di viale Trento (si chiama Casa di vetro poiché in vetro dovrebbero essere costruiti i muri degli edifici della Pubblica Amministrazione) mentre l’altro, autonomo ed auto consistente, sarà utilizzato in mobilità, nel corso di convegni, eventi territoriali e mostre a cura dell’amministrazione regionale.

Il Progetto SUS o Sportello Unico integrato dei Servizi, è uno strumento di semplificazione amministrativa, che funziona come piattaforma unificata di accesso per ben 134 servizi fruibili dal cittadino. In questo senso adempie alla riforma Madìa (art. 24, comma 3-bis DL 24 giugno 2014, n.90, convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 114) relativamente all’attuazione del "Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni che permetta la compilazione on line con procedure guidate accessibili tramite autenticazione con il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini e imprese".

La DG Comunicazione, sotto la Direzione Generale della Dott. ssa Michela Laura Melis, anche Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza per la Regione Sardegna, ha avviato in questi ultimi anni diversi e importanti progetti sul territorio, inaugurando una vera e propria era della Comunicazione e della Trasparenza. Dal 2016 CamineRAS, (l’Ufficio mobile dell’amministrazione regionale) e ParteciPA (spazio che apre ai canali di partecipazione ai processi di decisione politica ed amministrativa), allo scopo promuovere l’immagine della Pa basata su nuovi paradigmi di interazione con l’utente (Informare, Partecipare, Promuovere), diffondere una sensibilità nuova nella pubblica amministrazione, avvicinare le istituzioni a quelle fasce di popolazione difficilmente raggiungibili per la distanza fisica dagli uffici regionali, diffondere la cultura della Trasparenza amministrativa e superare il Digital Divide.

Un’assoluta novità nel suo genere il progetto Social wall, che nasce, in coerenza con i presupposti normativi della L. 150/2000, dall’esigenza di arricchire i progetti di democrazia partecipata, con strumenti di dialogo attivo, ascolto ed informazione. Ma sopratutto, in attuazione del FOIA (D.Lgs 97/2016), le pareti interattive scelte per lo sviluppo del Social Wall sono di vetro, materiale con il quale dovrebbero essere costruiti i muri degli edifici della Pubblica Amministrazione, concetto che evoca l’avvio di una nuova era della Trasparenza nella P.A.

La casa di vetro nasce dall’impegno congiunto tra la DG Comunicazione, gli Affari Generali e il CRS4, Centro di Ricerca Sardegna. "Un connubio imprescindibile tra ricercatori ed esperti ICT e strategist della Comunicazione" - commenta il Direttore Riccardo Porcu, fautore del progetto - a riprova che la leva quadratica dell’innovazione trova il suo fulcro nelle soluzioni integrate di architettura di sistema, design della infrastruttura, contenuti digitali avanzati ed accesso alle basi aggiornate di dati. In questo senso il Social Wall rappresenta un prodotto di ingegneria dell’informazione".

Ecco il team di professionisti che hanno dato vita al Progetto:

Ing. Riccardo Porcu - Direttore del Servizio Comunicazione istituzionale, trasparenza e coordinamento rete Urp e archivi, Docente universitario in Comunicazione pubblica e Direttore dell’Osservatorio socio-territoriale per la comunicazione pubblica della Regione Sardegna, fautore del progetto;
Ing. Ivan Vacatello – Funzionario tecnico, Referente R&D di idee innovative nell’ambito «Comunicazione istituzionale»; esperto ICT, coordinatore delle attività e RUP del progetto;
Dott. Daniele Congiu – Funzionario tecnico, Responsabile del Settore Coordinamento mix media e partecipazione, esperto in marketing e comunicazione multimediale -ideatore della web application.
Dott. Samuel Iacolina – Dipendente del CRS4, Ricercatore - Referente di progetto per la ricerca – Collaborative and Social Environments group, Program Head
Dott. Roberto Foddai - Dipendente del CRS4, Tecnologo – Design della infrastruttura, sviluppo e sperimentazione di prototipi e interfacce multi-utente;
Agnese Mannai - Dipendente del CRS4, Tecnologo - Design della infrastruttura, sviluppo e sperimentazione di prototipi e interfacce multi-utente.

ll Social wall è fruibile da una fascia di età che va dai 6 ai 60 anni e, in coerenza con la legge 150/2000 e D.Lgs 97/2016 (Decreto Foia), evoca l’avvio di una nuova era della Trasparenza nella P.A.

Nella foto in alto da sinistra verso destra: Daniele Congiu, Ivan Vacatello, Riccardo Porcu, Filippo Spanu, Giampiero Mugheddu, Samuel Iacolina, Roberto Foddai e Agnese Mannai.

Visita anche la sezione multimedia di questo sito

Visita la pagina Facebook di CamineRAS

  • CONDIVIDI SU:
Torna su