ACQUISTI PUBBLICI ECOLOGICI IN SARDEGNA
Gli enti virtuosi
ENTI CON MARCHIO “SARDEGNA COMPRA VERDE”

Il Comune di Ardauli (Oristano) è il primo comune ad ottenere il Marchio la Sardegna Compra Verde. Il Marchio- categoria A – è il risultato della politica avviata dall’amministrazione nel corso del 2013. Non solo un atto di impegno formale assunto con la Deliberazione GC 34 del 05.06.2013 di approvazione della politica GPP, ma anche una serie di azioni concrete che includono sia la messa in atto di procedure di acquisto verde che la modifica dei comportamenti interni ed esterni all’amministrazione per ridurre gli impatti ambientali dei consumi.
Per l’ordinaria amministrazione, sono stati effettuati acquisti di cancelleria ad impatto ambientale ridotto aderendo alla convenzione del CAT regionale, mentre con il supporto dell’Ecosportello GPP provinciale sono stati acquistati beni e servizi “verdi” per la realizzazione del Progetto ARCHEOSPERIMENTARE V EDIZIONE: alimenti e bevande, lampadine, postazioni ecologiche, carta, servizi di comunicazione. Nel 2014 ha adottato il Piano d’Azione per il GPP e, continuando anche negli acquisti verdi, ha ottenuto anche il Marchio AA.
Il comune di Bonnanaro e di Usini hanno ottenuto il Marchio A nella primavera del 2015. Si sono distinte per acquisti verdi nel settore energetico.

La Provincia di Oristano (Settore attività produttive e sviluppo sostenibile) e la Gestione Commissariale Ex Provincia di Carbonia Iglesias (Area dei servizi ambientali e protezione civile), la Provincia dell'Ogliastra, la Provincia di Nuoro e la Provincia di Olbia Tempio e quella di Sassari hanno ricevuto entrambe il Marchio “La Sardegna Compra Verde” – categoria A- dal Servizio SAVI, dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione Sardegna, per aver ben avviato l’attività di adozione della Politica degli Acquisti Pubblici Ecologici. La Provincia di Cagliari, da diversi anni impegnata nella diffusione di pratiche di acquisto verde sia al proprio interno che sul territorio, è il primo ente ad ottenere la doppia A del Marchio la Sardegna Compra Verde, in virtù dell’ammontare degli acquisti verdi realizzati e della presenza di un Piano di Azione specifico per l’attuazione degli stessi.

Sardegna Ricerche è invece il primo Ente regionale ad ottenere il Marchio, grazie alla formalizzazione dell’impegno in materia di acquisti verdi ed alle prime esperienze di introduzione di criteri ambientali nelle procedure di acquisto. Un percorso interno quello intrapreso da Sardegna Ricerche, che va di pari passo con il lavoro di diffusione e promozione del dialogo tra PA ed imprese sarde per migliorare l’accesso di queste ultime al mercato pubblico.

L’Ente Foreste Sardegna è da anni impegnato nella graduale integrazione dei criteri ambientali nelle ordinarie procedure di approvvigionamento di beni e servizi necessari per il proprio funzionamento.
Sin dal 2007, partecipa alle attività informative e formative realizzate dall’Assessorato della Difesa dell’Ambiente nell’ambito dell’attuazione del Piano per gli acquisti pubblici ecologici della Regione e inserisce criteri ambientali in un crescente numero di acquisti.
Dal novembre 2013 ha adottato formalmente la politica degli acquisti verdi e avviato un sistema di raccolta e monitoraggio delle gare a ridotto impatto ambientale.

Nell'estate del 2015 anche all'Università di Cagliari è stato assegnato il marchio “Sardegna Compra Verde”. Si tratta di un doveroso riconoscimento per l’attenta selezione di prodotti a ridotto impatto ambientale in tutte le procedure di acquisto di beni e servizi per l'ordinario funzionamento dell'ente, sapientemente usando il MEPA e le convenzioni Consip.




COME OTTENERE IL MARCHIO
ALBO ENTI CON MARCHIO
Loghi Unione Europea e Repubblica Italiana
© 2021 Regione Autonoma della Sardegna