AUTORITÀ DI BACINO REGIONALE DELLA SARDEGNA
Piano stralcio di bacino per l’assetto idrogeologico (PAI)
Il Piano Stralcio per l’Assetto Idrogeologico del bacino unico regionale PAI, è redatto ai sensi della legge n. 183/1989 e del decreto-legge n. 180/1998, con le relative fonti normative di conversione, modifica e integrazione.

Il PAI è lo strumento conoscitivo, normativo e tecnico-operativo mediante il quale sono pianificate e programmate le azioni e le norme d’uso finalizzate alla conservazione, alla difesa ed alla valorizzazione del suolo, alla prevenzione del rischio idrogeologico, sulla base delle caratteristiche fisiche ed ambientali del territorio interessato.

Il PAI ha valore di piano territoriale di settore e prevale sui piani e programmi di settore di livello regionale.
Il P.A.I. è stato approvato con Decreto del Presidente della Regione Sardegna n.67 del 10.07.2006 con tutti i suoi elaborati descrittivi e cartografici.
Consulta la documentazione del P.A.I. approvato in data 10.07.2006

Con decreto del Presidente della Regione n. 121 del 10/11/2015 pubblicato sul BURAS n. 58 del 19/12/2015, in conformità alla Deliberazione di Giunta Regionale n. 43/2 del 01/09/2015, sono state approvate le modifiche agli articoli 21, 22 e 30 delle N.A. del PAI, l’introduzione dell’articolo 30-bis e l’integrazione alle stesse N.A del PAI del Titolo V recante “Norme in materia di coordinamento tra il PAI e il Piano di Gestione del rischio di alluvioni (PGRA)”.
In recepimento di queste integrazioni, come previsto dalla Deliberazione del Comitato Istituzionale n. 3 del 27/10/2015 è stato pubblicato sul sito dell'Autorità di Bacino il Testo Coordinato delle N.A. del PAI.
Consulta il testo coordinato delle Norme di Attuazione del PAI - agg. ottobre 2015 [file .pdf]

Varianti PAI approvate

Rispetto al P.A.I. approvato nel 2006 sono state apportate alcune varianti richieste dai Comuni o comunque scaturite da nuovi studi o analisi di maggior dettaglio nelle aree interessate.
Oltre le varianti al P.A.I. localizzate nei vari territori Comunali e quella più estesa che ha riguardato sia la parte frane che la parte idraulica nei sub-bacini Posada-Cedrino e Sud-Orientale, una delle varianti più significative approvate in via definitiva riguarda il Progetto di variante generale e revisione del P.A.I. della Regione Sardegna denominato “studio di dettaglio e approfondimento del quadro conoscitivo della pericolosità e del rischio da frana nel sub-bacino n° 3 Coghinas-Mannu-Temo”.
Consulta la variante frane del sub-bacino n° 3 Coghinas-Mannu-Temo
Consulta la variante nei sub-bacini Posada-Cedrino e Sud-Orientale - parte frane
Consulta la variante nei sub-bacini Posada-Cedrino e Sud-Orientale - parte idraulica
Consulta il riepilogo delle varianti al P.A.I. approvate in via definitiva aggiornato al 31 Gennaio 2013 [file.pdf]

Varianti PAI in corso

L’iter procedurale relativo all’approvazione delle varianti al P.A.I. implica una serie di adempimenti tecnici e burocratici.
Nel file allegato sono elencate le proposte di variante del P.A.I. che sono tuttora in corso di approvazione definitiva.
Consulta le varianti P.A.I in corso di approvazione aggiornato al 31 Gennaio 2013 [file.pdf]

Studi di cui all’art. 8 comma 2 delle Norme di Attuazione del P.A.I.

Nell’ambito di tali studi vengono individuati, in sede di adozione di nuovi strumenti urbanistici o di varianti agli stessi, nonché di approvazione di piani attuativi, i livelli di pericolosità idraulica o geomorfologica derivanti dalle indicazioni contenute in appositi studi di compatibilità idraulica e geologica - geotecnica, predisposti in osservanza dei successivi articoli 24 e 25 delle stesse Norme, riferiti a tutto il territorio comunale o alle sole aree interessate dagli atti proposti all’adozione.
Dall’approvazione dei suddetti studi da parte del Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino deriva l’applicazione sulle aree classificate Hi4, Hi3, Hi2, Hi1, Hg4, Hg3, Hg2 e Hg1 delle norme di salvaguardia di cui agli articoli 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33 e 34 delle Norme di Attuazione del P.A.I.
Consulta la tabella degli studi di cui all’art. 8 comma 2 aggiornata a Febbraio 2013 [file.pdf]

Cartografia del Piano di Assetto Idrogeologico

La cartografia del P.A.I. è attualmente consultabile nei formati raster e vettoriale.
Le tavole del PAI sono disponibili in formato raster (.pdf) nella sezione “Documentazione P.A.I. approvato in data 10.07.2006" nella pagina del Piano stralcio di bacino per l’assetto idrogeologico (PAI).
La banca dati geografica in formato vettoriale (.shp) del P.A.I. è disponibile presso il Servizio difesa del suolo, assetto idrogeologico e gestione del rischio alluvioni della Direzione Generale Agenzia Regionale del Distretto Idrografico della Sardegna, ed è periodicamente aggiornata.
Dal mese di Marzo 2012 è attivo Sardegna Mappe P.A.I., il navigatore dedicato alla consultazione delle carte del Piano di Assetto Idrogeologico in cui è possibile consultare e scaricare le carte della pericolosità da frana e idraulica e del relativo rischio.
I dati sono aggiornati al mese di Marzo 2010 e a breve saranno disponibili ulteriori aggiornamenti.
Visita la sezione di Sardegna Geoportale dedicata al P.A.I.
contattaci
© 2016 Regione Autonoma della Sardegna