Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Concessione patrocinio e uso del logo
Uso del logo istituzionale
L’utilizzo del logo deve intendersi sempre ed esclusivamente collegato ad iniziative patrocinate o finanziate dalla Regione Autonoma della Sardegna sia come soggetto unico che in partnership con altri soggetti.
L'autorizzazione da parte della Regione Sardegna all'utilizzo del logo è condizione ineludibile per l'uso dello stesso e si intende valevole unicamente per la durata specifica dell'iniziativa oggetto dell'autorizzazione.
Il logo non è modificabile o deformabile per esigenze grafiche o tipografiche, le sue parti non possono essere né separate né scomposte, i colori devono essere quelli indicati nelle Linee Guida di seguito pubblicate. In caso di necessaria riduzione o ingrandimento del logo, occorre mantenere inalterate le proporzioni fra le varie parti che lo compongono.
E' fatto divieto a chiunque di utilizzare il logo istituzionale della Regione Autonoma della Sardegna con modalità difformi da quelle sopra indicate. Eventuali responsabilità di natura civile, penale e fiscale per l'utilizzo improprio o non autorizzato del logo sono esclusivamente a carico del soggetto utilizzatore. (deliberazione della Giunta Regionale n. 19/15 del 28.4.2015

- Linee guida per l’uso del logo istituzionale [file.pdf]
- POR FESR - Le linee guida per le azioni di informazione e comunicazione

Uso del marchio SARDEGNA
La Regione si è dotata di un proprio segno identificativo per la promozione della Sardegna che ne esprime l’identità territoriale unitaria . Tale segno può essere utilizzato dagli operatori autorizzati dalla Regione e dalle strutture dell’Amministrazione regionale, dagli enti, dalle società, dalle agenzie e dagli altri organismi, pubblici o privati o a partecipazione regionale, che realizzano azioni di promozione della Sardegna.
L'autorizzazione da parte della Regione Sardegna all'utilizzo del segno SARDEGNA è condizione ineludibile per l'uso dello stesso.

- Manuale d'uso del marchio Sardegna [file.pdf]

Concessione patrocinio
Il patrocinio non oneroso è un riconoscimento morale con il quale la Regione esprime la propria simbolica adesione ad iniziative, promosse da soggetti esterni, ritenute rilevanti e significative per le loro finalità culturali, scientifiche, educative, sociali e celebrative.
Una volta ottenuto il patrocinio non oneroso, il soggetto promotore dell'iniziativa è tenuto a dare adeguata visibilità al patrocinio stesso attraverso la riproduzione del logo della Regione su tutti i materiali inerenti all’iniziativa. Pertanto, il richiedente dovrà presentare agli Uffici di Gabinetto del Presidente o degli Assessori, a seconda della materia trattata, una bozza dei materiali su cui verrà riprodotto il logo per la verifica della corretta applicazione grafica del logo stesso.
Il soggetto che, per una specifica iniziativa, ottiene la concessione del patrocinio non oneroso e, la conseguente, autorizzazione all’utilizzo del logo, mantiene in capo a se tutti gli oneri di organizzazione/realizzazione dell'iniziativa stessa, compresi quelli della stampa dei materiali informativi, e tutti gli altri oneri economici connessi.
Qualora il patrocinio riguardi opere cartacee, letterarie/monografie, i soggetti richiedenti devono apporre, nella 2a o nella 4a di copertina una delle seguenti diciture:
1. “La presente opera è stata patrocinata dalla Regione Autonoma della Sardegna”;
2. “Con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna”.
Nel caso di film/documentari su vari supporti, la dicitura deve comparire nei titoli di testa o di coda.
1. Destinatari
- Enti locali della Sardegna singoli o associati, Enti ed organismi pubblici, Università, Dipartimenti, Istituti pubblici di ricerca e istruzione e loro consorzi, comitati organizzatori legalmente costituiti dei quali facciano parte gli organismi predetti;
- Comitati organizzatori legalmente costituiti tra persone fisiche studiose ed esperte dei settori ai quali le iniziative proposte fanno capo; associazioni/società sportive dilettantistiche, fondazioni, circoli/associazioni/società cooperative sociali senza scopo di lucro;
- Singoli individui, residenti in Sardegna o che operano in Sardegna, nello specifico ambito di svolgimento dell’iniziativa
2. Possono essere oggetto di patrocinio
a) eventi quali manifestazioni, spettacoli, mostre, iniziative sportive nonché convegni, congressi, incontri ad esclusione di quelli di carattere politico promossi da partiti o movimenti politici; sono esclusi gli eventi organizzati a scopo commerciale per la vendita o la promozione di beni e servizi;
b) pubblicazioni a stampa a carattere occasionale, ad esclusione di qualsiasi materiale di natura commerciale destinato ad essere venduto;
c) prodotti multimediali e telematici ad esclusione di quelli destinati alla vendita o commercializzazione; non può essere concesso il patrocinio a siti WEB, inteso come apposizione del logo istituzionale della Regione Sardegna nella home-page di cui è titolare il soggetto richiedente laddove la Regione non partecipi come istituzione al progetto editoriale. Nel caso invece in cui la Regione sia un partner del soggetto richiedente, il logo dovrà essere accompagnato dalla dicitura “Patrocinato dalla Regione Autonoma della Sardegna”;
d) corsi, seminari, workshop aperti al pubblico, con carattere divulgativo ed esplicite finalità socioculturali; possono essere oggetto di patrocinio anche corsi, seminari, workshop che hanno contenuto professionale e che, quindi, possono prevedere il versamento di una quota di partecipazione, a condizione che dette iniziative vedano il coinvolgimento delle strutture regionali competenti per materia (un corso di aggiornamento per medici di medicina generale può essere patrocinato nel caso in cui, ad esempio, sia invitato a partecipare l’Assessore dell’Igiene e Sanità).
3. Criteri per la concessione
a) coerenza dell’iniziativa con le finalità istituzionali dell’Amministrazione regionale, valutata con riferimento alla:
- valorizzazione dell’immagine della Sardegna;
- promozione qualificata del territorio, inteso nella duplice accezione di patrimonio ambientale da tutelare e difendere, anche evidenziando l’importanza dello sviluppo sostenibile, nonché di luogo nel quale si sviluppano, nei diversi ambiti, capacità ed esperienze di eccellenza;
- promozione delle tradizioni e della storia della Sardegna, delle attività culturali, scientifiche o di ricerca, sociali, sportive, ricreative e turistiche;
b) rilevanza dell’iniziativa per la comunità locale, nazionale o internazionale;
4. Chi lo concede
Il patrocinio non oneroso viene concesso dal Presidente o dall’Assessore competente per materia e viene notificato al soggetto richiedente tramite atto a firma dei rispettivi Capi Uffici di Gabinetto. Il medesimo atto autorizza il richiedente anche all’utilizzo del logo della Regione che sarà fornito dai citati Uffici via e-mail in formato digitale.
5. A chi indirizzare la richiesta
- al Presidente della Regione, nel caso di iniziative di natura istituzionale o di iniziative che contribuiscono a sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto del bene comune per il perseguimento dell’obiettivo di crescita socio-culturale ed etica della società civile della Sardegna;
- ai singoli Assessori, nel caso di iniziative riguardanti settori rientranti nelle specifiche competenze dei diversi Assessorati regionali. La richiesta deve essere inviata con ragionevole anticipo (almeno 30 giorni prima) rispetto alla data di svolgimento dell’evento o della manifestazione o, comunque, della realizzazione di qualunque iniziativa, al fine di consentire alla Presidenza o all’Assessorato competente per materia, di disporre di un tempo congruo per effettuare le valutazioni del caso e predisporre l’eventuale atto di concessione del patrocinio e, conseguentemente, di autorizzazione all’utilizzo del logo della Regione.
Il soggetto proponente deve compilare l’apposito modulo in cui devono essere specificati i dati del soggetto stesso, la sede e la data dell’evento o della manifestazione o, comunque, i dati specifici dell’iniziativa che si intende realizzare. Il modulo deve essere compilato in ogni sua parte riservando particolare cura alla “Relazione illustrativa dell’iniziativa”.
Qualora la richiesta di patrocinio sia inviata erroneamente dal soggetto proponente alla Presidenza o ad un Assessorato non competente sarà cura di tali strutture individuare il corretto destinatario ed inoltrare a quest’ultimo la richiesta.
Modulo per la richiesta di patrocinio non oneroso [file.rtf]
6. Modalità di invio della richiesta
La richiesta può essere inviata per posta ordinaria o per posta elettronica e deve essere trasmessa agli Uffici di Gabinetto del Presidente o degli Assessorati.
Gli indirizzi di posta elettronica ai quali inviare la richiesta di concessione di patrocinio non oneroso sono reperibili nel sito istituzionale, nella sezione “Regione”, sottosezione “Giunta”, voce “Composizione” alla seguente pagina.

- Elenco indirizzi per l’invio tramite posta ordinaria [file.pdf]

7. A chi rivolgersi per informazioni
Oltre che ai riferimenti di cui al precedente punto 6, le informazioni riguardanti il procedimento nel suo complesso e/o i recapiti telefonici e di posta elettronica ai quali trasmettere le domande di patrocinio potranno essere richiesti al Servizio Comunicazione Istituzionale, Trasparenza e coordinamento rete URP e Archivi ai seguenti numeri:070 6065796 o scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: pres.comunicazione@regione.sardegna.it

Normativa di riferimento:
- Legge regionale n. 22 del 03/07/1998, artt. 1, 27, 28, 29. - Interventi della Regione a sostegno dell'editoria locale, dell'informazione e disciplina della pubblicità istituzionale e abrogazione delle leggi regionali n. 35 del 1952 e n. 11 del 1953.
- Legge regionale n. 6 del 07/04/1995, art. 83 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione (legge finanziaria 1995)
Delibere
- Concessione patrocinio e uso del logo di cui alla Delibera della Giunta regionale n. 19/15 del 28 aprile 2015 - Direttive in ordine alle attività di comunicazione istituzionale della Regione Autonoma della Sardegna (L.R. n. 6/1995, art. 83, L.R. 22/1998, articoli 1-27-28-29)
- Regole e modalità per l'utilizzo del Logo della Regione Autonoma della Sardegna [file.pdf]
- "Uso della lingua sarda nello stemma ufficiale" di cui alla Delibera della Giunta Regionale n. 28/2 del 26 giugno 2012 - Comunicazione istituzionale della Regione Autonoma della Sardegna: integrazione delle direttive applicative sull'utilizzo dello stemma della Regione
- Comunicato applicazione deliberazione n. 28/2 del 2012 - modelli e loghi [file.pdf]
- Delibera della Giunta regionale n. 43/25 del 06/12/2010 -L.R. n. 6/1995, art. 83 e L.R. n. 22/1998, artt. 28, 29. Direttive per la predisposizione del Piano annuale di comunicazione 2011
- Regole per l’utilizzo dello stemma della Regione di cui alla Delibera della Giunta Regionale n. 13/17 del 24 marzo 2009 - Comunicazione istituzionale della Regione Autonoma della Sardegna: direttive applicative sull'utilizzo dello stemma della Regione
- "Manuale d'uso del marchio Sardegna" di cui alla Delibera della Giunta Regionale n. 6/34 del 30 gennaio 2008 - Introduzione e disciplina d’uso di un segno istituzionale per la promozione e la valorizzazione dell’immagine unitaria della Regione Sardegna