Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Legge Regionale 7 ottobre 2013, n.30

Rendiconto generale della Regione per l’esercizio finanziario 2012.
LEGGE REGIONALE n.30 del 5 novembre 2013

Rendiconto generale della Regione per l’esercizio finanziario 2012

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SARDEGNA N.50 del 7 novembre 2013.

Il Consiglio Regionale
ha approvato

Il Presidente della Regione
promulga

la seguente legge:

Art.1
Rendiconto

1. II rendiconto generale della Regione per l'esercizio finanziario 2012 è approvato secondo le risultanze di cui ai successivi articoli e come da tabelle A) e B), allegate alla presente legge, che riassumono rispettivamente per titoli e per strategie l'andamento della gestione dell'esercizio 2012.

Art. 2
Entrate di competenza

1. Le entrate tributarie, extratributarie, per alienazione di beni patrimoniali, per riscossione di crediti, per accensione di prestiti e per partite di giro, accertate in conto competenza nell'esercizio finanziario 2012, sono stabilite in euro 7.370.068.142,65 di cui:

Versate euro 6.567.700.312,30
Rimaste da riscuotere euro 756.496.639,01
Rimaste da versare euro 45.871.191,34

2. I residui attivi della gestione di competenza, relativi alle somme rimaste da versare e rimaste da riscuotere, al 31 dicembre 2012, sono stabiliti in euro 802.367.830,35

Art. 3
Spese di competenza

1. Le spese correnti, in conto capitale, per rimborso di prestiti e per partite di giro, impegnate nell'esercizio finanziario 2012 per la competenza propria dell'esercizio, sono stabilite in euro 7.310.174.363,84 di cui:

Pagate euro 5.151.540.081,40
Rimaste da pagare euro 2.028.899.618,82
Rimaste da impegnare euro 129.734.663,62
2. I residui passivi scaturiti dalla gestione di competenza, relativi alle somme rimaste da pagare al 31 dicembre 2012, ammontano complessivamente a euro 2.158.634.282,44.

Art. 4
Gestione finanziaria

1. La gestione finanziaria per l'anno 2012 si chiude con un avanzo di esercizio pari a euro 567.926.984,31 che, sommato al disavanzo di euro -1.162.529.938,00, accertato al 31 dicembre 2011, determina una riduzione del disavanzo complessivo che, a chiusura dell'esercizio finanziario 2012, ammonta a euro -594.602.953,69.
2. A tale risultato, evidenziando singolarmente la gestione di competenza e quella dei residui, si perviene nel seguente modo:

GESTIONE DELLA COMPETENZA
Totale entrate accertate 7.370.068.142,65
Totale spese impegnate 7.310.174.363,84
Risultato della gestione di competenza 59.893.778,81

GESTIONE DEI RESIDUI
Residui attivi
Residui al 1° gennaio 4.907.068.341,39
Riaccertati al 31 dicembre 4.894.240.161,87
Minori accertamenti -12.828.179,52

Residui passivi
Residui al 1° gennaio 6.182.595.211,72
Riaccertati al 31 dicembre 5.661.733.826,70
Minori accertamenti 520.861.385,02

Risultato differenziale gestione dei residui 508.033.205,50

Risultato di gestione (avanzo di esercizio 2012) 567.926.984,31

Risultanze complessive:
Differenza + - Gestione di competenza 59.893.778,81
Differenza + - Gestione dei residui 508.033.205,50
Avanzo di esercizio 2012 567.926.984,31
Disavanzo 2011 -1.162.529.938,00
Disavanzo complessivo al 31.12.2012 -594602953,69

3. I risultati dell'esercizio finanziario 2012, esaminati dalla gestione di cassa, pervengono al seguente medesimo risultato di amministrazione:

Situazione di cassa:
Fondo cassa al 31 dicembre 2011 112.996.932,33
Versamenti 7.542.497.091,02
Pagamenti 6.943.992.529,44
Differenza versamenti/pagamenti 598.504.561,58

Fondo cassa al 31 dicembre 2012 711.501.493,91
Residui attivi al 31 dicembre 2012 4721811213,5
Residui passivi al 31 dicembre 2012 6.027.915.661,10
Differenza tra residui attivi e passivi -1.306.104.447,60
Disavanzo complessivo -594.602.953,69

Art. 5
Risultati generali della gestione patrimoniale

1. La situazione patrimoniale della Regione al 31 dicembre 2012 resta stabilita come segue:

ATTIVITÀ E PASSIVITÀ

Attività finanziarie:
Consistenza al 1° gennaio 2012 5.020.065.273,72
Consistenza al 31 dicembre 2012 5.433.312.707,41
Aumento consistenza 413.247.433,69

Passività finanziarie:
Consistenza al 1° gennaio 2012 6.182.595.211,72
Consistenza al 31 dicembre 2012 6.027.915.661,10
Diminuzione consistenza 154.679.550,62
A) Miglioramento situazione finanziaria 567.926.984,31

Crediti
Consistenza al 1° gennaio 2012 222.201.616,90
Consistenza al 31 dicembre 2012 253.840.824,71
Aumento consistenza 31.639.207,81

Passività patrimoniali:
Consistenza al 1° gennaio 2012 4.639.435.276,24
Consistenza al 31 dicembre 2012 4.506.205.836,52
Diminuzione consistenza 133.229.439,72
B) Miglioramento situazione finanziaria 164.868.647,53

Beni patrimoniali:
Consistenza al 1° gennaio 2012 1.126.852.111,35
Consistenza al 31 dicembre 2012 1.095.419.679,23
Diminuzione consistenza -31.432.432,12

Miglioramento situazione patrimoniale al 31 dicembre 2012: 701.363.199,72

Art. 6
Prelevamenti dal fondo di riserva per le spese impreviste

1. Ai sensi dell'articolo 23, comma 4, della legge regionale 2 agosto 2006, n. 11 (Norme in materia di programmazione, di bilancio e di contabilità della Regione autonoma della Sardegna. Abrogazione della legge regionale 7 luglio 1975, n. 27, della legge regionale 5 maggio 1983, n. 11 e della legge regionale 9 giugno 1999, n. 23), i prelievi dal Fondo per le spese impreviste e la correlativa iscrizione ai competenti capitoli di spesa, disposti nell'anno 2012 con i sotto elencati decreti dell'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio, previa conforme deliberazione della Giunta regionale, ammontano a complessivi euro 1.425.947,38:
a) D.A. n. 114 del 30 maggio 2012, emesso su conforme deliberazione della Giunta regionale 29 maggio 2012, n. 22/2 concernente:
"Trasferimento della somma di euro 200.000,00 dal Fondo di riserva per le spese impreviste di cui al capitolo SC08.0002 - UPB S08.01.001 - cdr 00.03.00.00 a favore dell'istituendo capitolo SC04.0423 - UPB S04.03.005 - cdr 00.01.07.02 -"Partecipazione della Colonna mobile della Protezione Civile della Regione Sardegna alle attività di soccorso nelle Regioni Emilia Romagna e Lombardia";
b) D.A. n. 336 del 23 ottobre 2012, emesso su conforme deliberazione della Giunta regionale n. 42/19 del 23 ottobre 2012 concernente:
"Art. 23, L.R. 11/2006 - Trasferimento della somma di euro 45.947,38 dal Fondo di riserva per le spese impreviste di cui al capitolo SC08.0002 - UPB S08.01.001 - cdr 00.03.00.00 a favore del capitolo SC06.0149 - UPB S06.02.001 - cdr 00.07.01.01.
Spesa per il pagamento di cartelle esattoriali Equitalia, relative a tributi e contributi non versati a carico di diversi Enti soppressi";
c) D.A. n. 337 del 23 ottobre 2012, emesso su conforme deliberazione della Giunta regionale n. 42/13 del 23 ottobre 2012 concernente:
"Art. 23, L.R. 11/2006 - Trasferimento della somma di euro 800.000,00 dal Fondo di riserva per le spese impreviste di cui al capitolo SC08.0002 - UPB S08.01.001 - cdr 00.03.00.00 a favore del capitolo SC01.0311 - UPB S01.02.006 - cdr 00.04.01.05.
Spesa per il pagamento dell'incremento del costo energetico, accresciuto per effetto dell'aumento dell'aliquota IVA e delle tariffe energetiche.";
d) D.A. n. 377 del 16 novembre 2012, emesso su conforme deliberazione della Giunta regionale n. 45/32 del 16 novembre 2012 concernente:
"Art. 23, L.R. 11/2006 - Trasferimento della somma di euro 380.000,00 dal Fondo di riserva per le spese impreviste di cui al capitolo SC08.0002 - UPB S08.01.001 - cdr 00.03.00.00 a favore del capitolo SC01.0269 - UPB S01.02.005 - cdr 00.04.01.04.
Proroga del contratto vigente del servizio di vigilanza degli uffici regionali, per il trimestre ottobre-dicembre 2012.".

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Data a Cagliari, addì 5 novembre 2013

Cappellacci