Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Finanziamenti ai centri commerciali naturali e alle imprese commerciali

23.02.09 - commercio
L'Assessorato del Turismo, artigianato e commercio ricorda che il 28 febbraio scadono i termini di presentazione delle domande del nuovo bando, relativo alla legge regionale n. 9 del 2002, per la concessione di finanziamenti a favore delle piccole e medie imprese commerciali e dei centri commerciali naturali.

Ricordiamo che possono beneficiare delle agevolazioni:

- le piccole e medie imprese commerciali inserite in un centro commerciale naturale;
- i soggetti che intendono costituire centri commerciali naturali e/o intraprendere, all'interno di essi, iniziative tese alla valorizzazione dei centri urbani;
- i soggetti che esercitano o intendono esercitare le seguenti attività:
a) commercio al dettaglio, in sede fissa o ambulante, e all'ingrosso ( comprese le farmacie, i tabacchi, le edicole e i distributori di carburanti);
b) servizi ausiliari del commercio;
c) somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
d) commercio elettronico (ovvero l'attività di commercio al dettaglio di beni e servizi per via elettronica).

Le agevolazioni possono essere concesse per la realizzazione dei seguenti programmi di spesa:

a) costruzione, ammodernamento, ristrutturazione, trasformazione, ampliamento, acquisizione di immobili adibiti o da adibire ad attività commerciali, incluse le opere murarie necessarie all’adattamento dei locali, nonché‚ l’acquisto delle aree indispensabili per lo svolgimento dell’attività commerciale;
b) dotazione e rinnovo delle attrezzature fisse, mobili, strettamente inerenti all’attività commerciale svolta, degli impianti e degli arredi delle strutture commerciali;
c) investimenti specificamente finalizzati all’acquisizione della certificazione di qualità;
d) per le attività di commercio elettronico, le agevolazioni possono essere concesse anche per i programmi di investimento rivolti allo sviluppo ed al miglioramento qualitativo del commercio elettronico, all’introduzione di innovazioni nelle metodologie operative, nelle procedure gestionali e nelle tecnologie; la concessione dei contributi dovrà essere subordinata all’effettivo esercizio dell’attività;
e) credito d’esercizio.

Le risorse disponibili ammontano a 7 milioni di euro.

Nella formazione delle graduatorie si terrà conto delle seguenti priorità:
- piccole e medie imprese inserite in centri commerciali naturali;
- costituzione e iniziative svolte dai centri commerciali naturali;
- imprese che abbiano in corso procedure di sfratto per finita locazione o che siano locatarie (in caso di acquisto di immobili);
- ordine cronologico di presentazione della domanda.

Consulta i documenti
Consulta il procedimento

Ultimo aggiornamento: 23.02.09