Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Approvati i criteri per la prosecuzione del programma "Ritornare a casa"

22.06.10 - servizi sociali e assistenziali
La Giunta regionale ha approvato i criteri per la prosecuzione del programma "Ritornare a casa", finalizzato a favorire il rientro in famiglia di persone ricoverate in strutture sociali e/o sanitarie o ad evitarne il ricovero.

Sono stati confermati i criteri per la predisposizione e il finanziamento dei progetti adottati nelle precedenti annualità quali, in particolare:

- (per quanto riguarda i nuovi progetti) l'ammissibilità al finanziamento esclusivamente di quelli rivolti a persone che necessitano di un livello di intensità assistenziale molto elevato in quanto dimesse da strutture residenziali a carattere sociale e/o sanitario dopo un ricovero pari ad almeno 12 mesi, affette da gravi patologie degenerative non reversibili in ventilazione assistita, in coma, nella fase terminale della loro vita o in grave stato di demenza;

- gli importi dei finanziamenti, compreso l’importo massimo concedibile, pari a 20 mila euro;

- la durata annuale del finanziamento per i progetti nuovi e per quelli in corso per cui si chiede il rinnovo;

- l'ammissione al finanziamento dopo il rilascio del parere tecnico positivo della commissione istituita presso la Direzione generale delle politiche sociali.

La novità riguarda, invece, il finanziamento aggiuntivo previsto per le situazioni particolarmente gravi, il cui importo è stato elevato da 4 mila a 9 mila euro.
Per poter beneficiare di questo finanziamento straordinario sarà necessario allegare al progetto la documentazione da cui risulta la situazione di particolare gravità della malattia, ossia la certificazione rilasciata dall'unità di valutazione territoriale (UVT) e la certificazione redatta da uno specialista in anestesia e rianimazione.

Consulta la delibera
Consulta il procedimento


Informazione a cura dell'Urp della Presidenza

Ultimo aggiornamento: 22.06.10