Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Bando per lo sviluppo sostenibile delle zone di pesca, proroga

11.10.10 - caccia e pesca
L'Assessorato regionale dell'Agricoltura ha prorogato al 30 novembre 2010 i termini di presentazione delle domande del bando per la selezione di un gruppo, composto da rappresentanti del settore pesca, da enti pubblici e da altri rappresentanti dei settori locali di rilievo in ambito socioeconomico e ambientale, per l'attuazione di una strategia di sviluppo sostenibile nelle seguenti zone di pesca:

Zona costa settentrionale: Alghero, Villanova Monteleone, Stintino, Porto Torres, Sorso, Castelsardo, Valledoria, Badesi, Trinità d’Agultu, Aglientu, Santa Teresa di Gallura, Palau, La Maddalena;

Zona costa orientale: Posada, Siniscola, Orosei, Dorgali, Baunei, Lotzorai, Tortolì, Barisardo, Cardedu, Villaputzu, Muravera, Castiadas, Villasimius;

Zona costa sud occidentale: Pula, Domusdemaria, Teulada, Sant’Anna Arresi, Calasetta, Carloforte, Gonnesa, Portoscuso, San Giovanni Suergiu, Sant'Antioco, Iglesias, Buggerru, Fluminimaggiore;

Zona costa centro occidentale: Arbus, Guspini, Arborea, Marrubiu, Terralba, Cabras, Oristano, Riola Sardo, Santa Giusta, San Vero Milis, Bosa, Narbolia.

Ricordiamo che gli obiettivi dell'intervento sono:

a) mantenere la prosperità economica e sociale delle zone di pesca e aggiungere valore ai prodotti della pesca e dell’acquacoltura;
b) preservare e incrementare l’occupazione nelle zone di pesca sostenendo la diversificazione o la ristrutturazione economica e sociale nelle zone che devono affrontare problemi socioeconomici connessi ai mutamenti nel settore del pesca;
c) promuovere la qualità dell’ambiente costiero;
d) promuovere la cooperazione nazionale e transnazionale tra le zone di pesca;
e) acquisire competenze e agevolare la preparazione e l’attuazione di una strategia di sviluppo locale;
f) contribuire alle spese operative dei gruppi;
h) promuovere il miglioramento delle competenze professionali, della capacità di adattamento dei lavoratori e dell’accesso al mondo del lavoro, in particolare per le donne.

Gli interessati devono presentare le domande a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o direttamente a mano, in busta chiusa, a Argea Sardegna – Area di Coordinamento Attività Ispettive, viale Adua, 1, 07100 Sassari - entro il 30 novembre 2010.
Entro la stessa data, la documentazione dovrà essere spedita, nei formati doc o rtf e pdf anche via mail all'indirizzo di posta elettronica agr.pesca@regione.sardegna.it.

Consulta i documenti
Consulta il procedimento

Informazione a cura dell'Urp della Presidenza

Ultimo aggiornamento: 11.10.10