Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Avviso "Lav…Ora": 8.500.000 euro per i progetti di inclusione sociale

13.06.13 - lavoro
L’Assessorato della Sanità ha pubblicato l’Avviso “Lav…Ora” che si rivolge a tutti i soggetti pubblici e privati che operano nel settore dell’inclusione sociale promuovendo la costituzione tra di loro di reti spontanee di partenariato che esprimano progetti caratterizzati da soluzioni innovative e di concreta fattibilità.

“Lav…Ora” finanzia progetti di avviamento, inserimento, e accompagnamento al lavoro attraverso la presa in carico del soggetto e l’individualizzazione di progetti individuali, con il supporto dei Centri per l’impiego e degli enti competenti alla presa in carico dei soggetti destinatari dell’intervento ovvero:
- Disabili fisici, psichici e sensoriali;
- Donne vittime di violenza, madri con figli minori in condizione di disagio sociale;
- Qualsiasi persona riconosciuta come affetta, al momento o in passato, da una dipendenza, anche se ancora in trattamento riabilitativo presso le strutture pubbliche o private;
- Giovani di età tra i 16 anni e 29 anni disoccupati, con priorità per coloro che versano in condizioni di disagio;
- Minori e Adulti coinvolti in reati e/o sottoposti a provvedimenti limitativi parziali o totali della libertà personale;
- Soggetti portatori di disagio sociale a rischio di povertà estreme;
L’appartenenza del destinatario alle tipologie succitate deve essere attestata dagli Enti istituzionalmente competenti.

I progetti che saranno presentati dovranno tenere conto delle specifiche categorie di destinatari e dovranno garantire il raccordo fra istituzioni, enti, organismi e imprese di tutti i settori in modo che ognuno, per la parte di propria competenza, contribuisca allo sviluppo di specifiche azioni progettuali tali da sostenere l’effettiva integrazione sociale occupazionale.

La presenza di un tutor aziendale che affianchi il destinatario farà in modo che l’inserimento possa dare risultati positivi. Ciò non coincide necessariamente con un obbligo di assunzione, l’obiettivo è,infatti, quello di far acquisire al destinatario competenze spendibili all’interno del mercato del lavoro e parallelamente la presa di coscienza del proprio valore anche in termini professionali.

Possono presentare le proposte progettuali: enti pubblici e privati, organizzazioni ed associazioni del Terzo settore. I beneficiari potranno presentare progetti in collaborazione con gli enti preposti che hanno in carico i destinatari (quali ad es: Enti Locali, A.S.L, U.e.p.e - Uffici locali per l'Esecuzione Penale Esterna , U.S.S.M - Ufficio servizi sociali minori Centro per la Giustizia minorile, D.A.P. - Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Centro servizi per il lavoro).

Lav…ora ha una dotazione finanziaria complessiva di fondi europei pari complessivamente a 8.500.000 euro. L’importo totale destinabile per ogni progetto è di Euro 25.000.

L’intero progetto dovrà avere una durata non inferiore ai 12 mesi e non superiore ai 24 mesi a partire dalla data di avvio.

I progetti potranno essere presentati presso l’ufficio protocollo della Direzione generale politiche sociali dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13 a partire dalla data di pubblicazione dell’avviso sul Buras prevista entro il mese di giugno.

Consulta i documenti
Consulta il procedimento


Informazione a cura dell'Urp della Presidenza

Ultimo aggiornamento: 13.06.13