Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Direzione Generale Sanità: avviata mobilità volontaria per categorie D e C

17.05.17 - mercato del lavoro
L’Assessorato regionale degli Affari generali, personale e riforma della Regione ha pubblicato un avviso di mobilità volontaria per il comando di quattro unità di categoria D e una unità di categoria C da assegnare alla Direzione generale della Sanità, a seguito dell’istituzione dell'Azienda per la tutela della salute e in attuazione dell’adeguamento dell’assetto istituzionale e organizzativo del servizio sanitario regionale.

La sede di lavoro sarà l’Assessorato regionale della Sanità.

Possono partecipare i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadinanza italiana o di uno dei paesi membri dell’Unione Europea;
- i dipendenti a tempo pieno e indeterminato presso una pubblica amministrazione.
- inquadramento in una qualifica giuridica le cui mansioni corrispondano a quelle previste nell’amministrazione regionale per la categoria D e la categoria C;
- titolo di studio richiesto. In caso di titolo di studio non conseguito in Italia deve essere indicato l’estremo del provvedimento di riconoscimento di equipollenza;
- non avere procedimenti disciplinari in corso e di non essere stato destinatario/a di sanzioni disciplinari, nei due anni antecedenti alla data di presentazione della domanda di mobilità, presso la pubblica amministrazione di provenienza;
- non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso;
- non essere sottoposto a misure di prevenzione.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 25 maggio 2017 con le seguenti modalità:
- tramite posta elettronica certificata (PEC), unicamente per i candidati in possesso di casella PEC personale all’indirizzo personale@pec.regione.sardegna.it
- tramite raccomandata con avviso di ricevimento, all’indirizzo:
Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione - Direzione generale dell’organizzazione e del personale - Viale Trieste 190 – 09123 Cagliari.


Consulta i documenti


Informazione a cura dell'Urp della Presidenza

Ultimo aggiornamento: 17.05.17