Prova la versione BETA del sito e invia la tua opinione
Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


"Archeologika" dal 5 al 7 novembre alla Fiera di Cagliari. L'assessore Chessa: "Grande evento per promuovere il turismo culturale"

"Un percorso multimediale attraverso mille anni di storia sarda", ha detto l’assessore Chessa. "La civiltà nuragica raccontata con un linguaggio divulgativo ma scientificamente rigoroso che rende adatta la mostra ad una fruizione per tutte le età".
Cagliari, 29 ottobre 2021 - L’Assessorato Regionale del Turismo, in collaborazione con la Camera di Commercio di Cagliari, ha creato una campagna tesa a promuovere il turismo culturale sardo con particolare riferimento all’immenso patrimonio archeologico dell’Isola.
Archeologika è stata presentata stamane dall’assessore al Turismo Gianni Chessa.
Un percorso multimediale attraverso mille anni di storia sarda, ha detto l’assessore Chessa. La civiltà nuragica raccontata con un linguaggio divulgativo ma scientificamente rigoroso che rende adatta la mostra ad una fruizione per tutte le età.
Dobbiamo con convinzione puntare sul nostro immenso patrimonio archeologico, ha detto ancora l’assessore Chessa, per attrarre visitatori nella nostra Isola, non solo nel periodo estivo ma per tutto l’anno. L’evento, che si compone di svariati elementi e si rivolge a diversi target, giungerà al suo culmine nei giorni 5, 6, 7 novembre prossimi. Durante le tre giornate, nel quartiere fieristico di Cagliari, saranno realizzati diversi eventi intorno alle tematiche archeologiche inerenti la Sardegna.
Al piano terra del palazzo dei congressi si snoderà un itinerario multimediale attraverso la preistoria e la storia sarda: dall’ossidiana all’epoca Romana. Le importanti vestigia del passato inscritte in maestose cornici naturali, spesso ancora nascoste agli occhi dei visitatori, raccontano la storia isolana in una mostra dall’importante base scientifica e dagli effetti scenografici sorprendenti.
Per tre giorni e per 6 ore al giorno si susseguiranno una serie di conferenze tese ad illustrare al pubblico le ultime scoperte ed i più recenti studi sull’archeologia in Sardegna. Docenti universitari, archeologi e ricercatori saranno i protagonisti degli incontri. Le conferenze avranno una durata di mezz’ora ciascuna.
I più importanti siti sardi avranno un desk dal quale per mettere a disposizione del pubblico l’illustrazione dei siti gestiti, le relative offerte commerciali e le novità. Hanno aderito le più importanti società di gestione di siti archeologici, museali e culturali della Sardegna
L’accesso alla fiera è gratuito.
Nutrito e interessante l’elenco degli eventi collaterali, che visiteranno anche molti centri del territorio.