Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Autorità per i diritti e le pari opportunità
Centro Regionale di Programmazione
via Cesare Battisti sn
tel 070.6064735
fax 070.6064684
Indirizzo emaile-mail
Il principio delle pari opportunità tra donne e uomini e di non discriminazione trova, all'interno delle politiche strutturali dell'Unione europea, una rilevanza sempre più significativa.
A partire dalla Piattaforma di azione adottata alla quarta conferenza mondiale sulla donna tenutasi a Pechino nel 1995, il principio è stato inserito nel Trattato di Amsterdam, diventando così "norma" obbligatoria per tutti gli Stati membri.
Gli Stati membri, fra cui l'Italia, hanno provveduto a formalizzare l'impegno e l'attenzione verso le politiche di parità e il mainstreaming di genere, applicando i regolamenti dei fondi strutturali.

L'Ue ha stabilito che i cicli di programmazione, e quindi i Programmi operativi promossi dalle amministrazioni regionali, incorporino - nell'insieme delle politiche e delle azioni individuate - l'applicazione del principio di mainstreaming di genere e di non discriminazione. Ciò significa che - in tutte le sedi di definizione di politiche e tipologie di intervento e di spendita delle risorse comunitarie - deve essere posta particolare attenzione ai possibili diversi effetti sulle condizioni rispettive delle donne e degli uomini e agli impatti differenziali che tali azioni generano in termini di equità.

A tal fine, l'Autorità di Gestione dei Programmi operativi regionali, ai sensi dell'articolo 16 del Reg. (Ce) 1083/2006, deve assicurare la parità di genere e le pari opportunità in tutte le fasi della programmazione, attuazione, sorveglianza e valutazione del Programma e deve adottare tutte le misure necessarie per prevenire ogni discriminazione fondata sul sesso, la razza o l'origine etnica, la religione o le convinzioni personali, la disabilità, l'età o l'orientamento sessuale durante le varie fasi di attuazione dei Fondi. L'Autorità per i Diritti e le Pari Opportunità opera per l'applicazione concreta del principio di pari opportunità e supporta, in tal senso, l'Autorità di Gestione dei Programmi Comunitari (Fesr, Fse, Feoga, Sfop).

Struttura e compiti
L'Autorità per i Diritti e le Pari Opportunità è un organismo tecnico, interno all'amministrazione regionale, che opera ai fini di una corretta ed efficace integrazione del principio di mainstreaming di genere e di non discriminazione in tutti gli interventi regionali cofinanziati con le risorse comunitarie e ne assicura, altresì, la coerenza con gli indirizzi e gli orientamenti comunitari e nazionali in materia.
Tale organismo tecnico si avvale del supporto del team della rete di animatrici Pari opportunità, costituito da una o più responsabili che operano negli Assessorati dell'Amministrazione Regionale.

Contatti
Referente dell'Autorità per li Diritti e le Pari Opportunità è la dr.ssa Manuela Murru ed ha il suo recapito presso:
Centro Regionale di Programmazione
Assessorato bilancio, credito e assetto del territorio, via Cesare Battisti s.n.
Tel 070.6064700, fax 070.6064683
Indirizzo emailmanmurru@regione.sardegna.it
contattaci
Creative Commons License 2014 Regione Autonoma della Sardegna