Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Por Fse
Il Programma operativo regionale del Fondo sociale europeo (Por Fse) è il documento con il quale la Regione programma, per il periodo 2007-2013, le risorse del Fondo Sociale Europeo, dedicate al rafforzamento della coesione economica e sociale migliorando le possibilità di occupazione e di impiego, favorendo un alto livello di occupazione e nuovi e migliori posti di lavoro.
Il Por Fse è stato elaborato in coerenza con gli Orientamenti Strategici e i Regolamenti Comunitari in materia di politica di coesione e con le disposizioni del Quadro Strategico Nazionale. Il Documento Strategico Regionale (Dsr) e il Piano di Sviluppo Regionale (Psr) hanno contribuito a dare una dimensione locale al documento e ad individuare le priorità e gli obiettivi da raggiungere nel corso della programmazione 2007-2013.

La strategia di sviluppo regionale è articolata in sei Assi o Priorità di intervento:
Asse I - Adattabilità; Asse II - Occupabilità; Asse III – Inclusione sociale; Asse IV - Capitale umano; Asse V – Trasnazionalità e interregionalità; Asse VI - Assistenza tecnica.
Le azioni dell’Asse I contribuiscono ad accrescere l’adattabilità dei lavoratori e delle imprese ai mutamenti del mercato del lavoro e del sistema imprenditoriale. Saranno inoltre promosse iniziative volte al miglioramento delle competenze professionali dei lavoratori, all’ammodernamento del sistema della formazione professionale e ad una migliore organizzazione e qualità del lavoro. Nell’ambito dell’Asse II saranno realizzate iniziative finalizzate a migliorare l’accesso all’occupazione, ad aumentare l’efficienza e l’efficacia delle istituzioni del mercato del lavoro, a coordinare le politiche del lavoro e promuovere opportunità lavorative per disoccupati, inoccupati e per i lavoratori migranti. Saranno inoltre attivate azioni a sostegno dell’imprenditorialità, per la valorizzazione delle competenze e delle conoscenze dei lavoratori anziani nel mondo del lavoro e per la stabilizzazione dei lavoratori atipici. Verranno infine create opportunità lavorative specifiche per le donne disoccupate e inoccupate. L’Asse III, finalizzato a promuovere l’inclusione sociale, prevede azioni per lo sviluppo di percorsi integrati per l’inserimento e il reinserimento lavorativo delle persone in stato di svantaggio. Particolare attenzione sarà prestata alla creazione di specifici assetti organizzativi dei Centri di servizi per il lavoro, alla promozione di percorsi integrati di accompagnamento al lavoro destinati alle persone svantaggiate, al rafforzamento ed al coordinamento degli operatori dell’integrazione e dell’inclusione sociale. Nell’ambito dell’Asse IV, dedicato alla valorizzazione del capitale umano, si prevedono azioni per la riforma dei sistemi dell’istruzione, formazione e lavoro, potenziando il partenariato istituzionale del sistema scolastico con altri sistemi, diffondendo l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nel sistema dell’istruzione e della formazione. A ciò dovrà essere strettamente collegata la realizzazione di un adeguato sistema di valutazione regionale dell’istruzione e si opererà per integrare il sistema per l’orientamento scolastico, universitario e professionale, creare reti tra università, centri tecnologici di ricerca, mondo produttivo e istituzionale.
Tutte gli obiettivi sono perseguiti anche attraverso iniziative di cooperazione transnazionale e interregionale, con particolare attenzione allo scambio di buone pratiche, anche nel campo dei sistemi informativi tecnologicamente avanzati.
Il Documento definisce anche le modalità di attuazione del Programma, indicando le principali Autorità e Organismi che avranno il compito di sorvegliare e gestire la sua attuazione.

Il Por, approvato con Decisione Comunitaria C(2007)6081 del 30.11.2007, beneficia di 729.291,176 di euro


Documenti
- Delibera della Giunta regionale n. 68/1 del 03/12/2008 e allegato quadro repilogativo
- Delibera della Giunta regionale n. 4/24 del 22 gennaio 2008 - presa d’atto del programma operativo
- Delibera della Giunta n. 28/1 del 16 maggio 2008
- Delibera della Giunta n. 52/50 del 3 ottobre 2008
- Regolamento n. 1081 del 2006 [file.pdf]
- Regolamento n. 1083 del 2006 [file.pdf]
- Regolamento n. 1828 del 2006 [file.pdf]