Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Credito agrario

credito agrario
La Regione Sardegna per favorire lo sviluppo dell'agricoltura promuove l'accesso al credito da parte delle aziende agricole che operano sul territorio regionale.

Per raggiungere l'obiettivo dello sviluppo dell'agricoltura attraverso l'accesso al credito, l’Amministrazione sostiene lo sviluppo di organismi collettivi di garanzia, chiamati consorzi fidi, che rispettano i requisiti stabiliti dalla stessa legge.

Vengono infatti concessi ai consorzi fidi due tipi di contributi uno per l’attività di assistenza e consulenza tecnico finanziaria alle imprese agricole, sia quelle socie del consorzio che quelle non associate, l’altro per la formazione e l’integrazione del fondo rischi e del patrimonio di garanzia, destinati alla prestazione di garanzie per l’accesso al credito, solamente alle imprese socie del consorzio.

La Giunta regionale stabilisce i criteri di ammissione delle domande e le modalità di erogazione, l’ammontare dei contributi e le priorità di erogazione degli stessi oltre a indicare le regole che l’Amministrazione e i Consorzi devono seguire per il corretto utilizzo di tali finanziamenti.

L’Amministrazione regionale è autorizzata a concedere a favore dei Consorzi di difesa delle produzioni riconosciuti ( Legge n.364 del 1970), un contributo annuo sulle spese di assicurazione e di gestione che tali Consorzi sostengono per la tutela assicurativa di determinate colture (Legge n.185 del 1992).