Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione ambiente

protezione ambiente
La Regione sarda interviene a controllare e tutelare il patrimonio ambientale con una pluralità di azioni che insieme assicurano il raggiungimento di questo obiettivo prioritario.

Le politiche di tutela dell’ambiente
La tutela sulle aree di particolare interesse viene esercitata con la creazione di zone protette quali parchi, riserve, oasi, porzioni di territorio che, in considerazione della loro rilevanza internazionale, debbono essere conservate e valorizzate, favorendo in tali località la crescita di attività economiche compatibili, a partire da quelle tradizionali quali artigianato, agricoltura, zootecnia e turismo ecocompatibile.
La Regione attua la maggior parte dei propri interventi in tale settore in esecuzione di programmi comunitari come il Programma Operativo Regionale (POR).
Nel gennaio del 1996, in sede di Comitato di Sorveglianza del Quadro Comunitario di Sostegno (QCS), la Commissione Europea evidenziava la necessità di creare nell’ambito di ogni Regione un “Nucleo di riferimento Ambientale” incaricato di seguire gli aspetti ambientali inerenti ad attività di pianificazione, programmazione e attuazione.
A seguito di questa richiesta la Giunta regionale della Sardegna ha istituito tale Nucleo e nel 2000 ha provveduto a designare l’ Autorità Ambientale. Tra le sue funzioni vi sono quelle di assicurare la valutazione degli aspetti di tutela ambientale e coordinare la propria attività con quella del nucleo di valutazione. E ancora collaborare alla redazione del rapporto annuale sull’esecuzione dei programmi operativi, curandone in particolare gli aspetti relativi al perseguimento degli obiettivi di tutela e di sostenibilità ambientale.
La Regione promuove, inoltre, la conoscenza delle “ricchezze ambientali” del territorio, la ricerca scientifica e la didattica ambientale. Vigila sullo sviluppo urbanistico e produttivo. Un importante strumento di valutazione è la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) che viene svolta dalla Regione in raccordo con gli altri Enti Locali. L’Amministrazione provvede, inoltre, all’esecuzione di opere di forestazione e di salvaguardia del patrimonio boschivo e idrogeologico. Di fondamentale importanza è l’operato del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale.

Quali i Programmi
Il Governo regionale intende intervenire sull’organizzazione della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale, sia per quanto riguarda le singole opere, che per la Valutazione di Piani Strategici e Programmi (VAS). Attualmente si risente della mancanza di una legislazione specifica di riferimento e di linee guida sull’attuazione coordinata delle due procedure (VIA e VAS).