Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sussidi per i lavoratori emigrati in situazioni di indigenza

Ultimo aggiornamento: 2017-08-29 11:33:59

Dove rivolgersi:
Direzione generale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale
Assessorato del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale
Servizio coesione sociale
Via San Simone 60 ( piano 6°) - 09122 Cagliari
Tel:070/6064621
Email:

Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza sociale
Viale Trieste, 115 (piano terra) - 09123 Cagliari
Tel:070/6067038 Fax:070/6065778
Email:
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 16 alle 17

Destinatari:
lavoratori sardi emigrati che si trovano in oggettive situazioni di indigenza
Termini di presentazione:
per richiedere il sussidio non ci sono scadenze.
Requisiti:
il richiedente deve dimostrare, tramite apposita documentazione, lo stato di lavoratore emigrato e lo stato di indigenza.

Documentazione:
- domanda in bollo;
- stato di famiglia;
- certificato o documento da cui risulti lo stato di emigrato del capofamiglia o dello stesso richiedente;
- certificato rilasciato dal sindaco o dall'autorità consolare che attesti che il richiedente o il familiare si trova in grave situazione di indigenza e necessita di assistenza (tale necessità dovrà essere comprovata da certificati medici, licenziamento, disoccupazione o altro);
- dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante il reddito del capofamiglia e dei componenti il nucleo familiare.

La documentazione deve essere presentata al seguente indirizzo:

Assessorato del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale
Servizio coesione sociale
Via San Simone 60 ( piano 6°) - 09122 Cagliari

Costo:
una marca da bollo da 16 euro per la domanda di contributo
Modalità o descrizione:
Per alleviare particolari ed oggettivi stati di necessità, la Regione concede sussidi straordinari ai lavoratori emigrati e alle loro famiglie che si trovino in situazioni di indigenza.

Il sussidio non può essere concesso per più di una volta all'anno.

Accertati i requisiti e conclusa l’istruttoria, il Servizio coesione sociale procede al pagamento dell’importo spettante in base alla normativa di riferimento e alla programmazione annuale per questo tipo di interventi.

Normativa di Riferimento:
- Legge regionale n. 7 del 15/01/1991 - L’emigrazione
- Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 191 del 27/08/1991, art. 11 - Regolamento per l'attuazione della legge regionale sull'emigrazione [file .pdf]
- Delibera della Giunta Regionale n. 23/4 del 12/05/2015 - L.R. n. 7/1991 "L'Emigrazione". Programma annuale 2015 per l'emigrazione.
- Delibera della Giunta Regionale n. 23/5 del 12/05/2015 - L.R. n. 7/1991 "L'Emigrazione". Piano triennale per l'emigrazione 2015-2017. Approvazione preliminare
- Delibera della Giunta Regionale n. 46/16 del 22/09/2015 - Legge regionale 15 gennaio 1991, n. 7. "L'Emigrazione". Piano triennale per l'Emigrazione 2015/2017. Approvazione definitiva.
- Delibera della Giunta Regionale n. 28/10 del 17/05/2016 - Legge regionale 15 gennaio 1991, n. 7 “L’Emigrazione”. Programma annuale per l’Emigrazione 2016
Allegati e collegamenti:
Visita il portale Sardegna Migranti
Procedimenti collegati:
Contributi agli emigrati che tornano a vivere in Sardegna (Legge regionale n. 7 del 15/01/1991, art. 20)
Programmazione degli interventi in favore dei sardi emigrati (Legge regionale n. 7 del del 15/01/1991)
Sussidi per il trasporto delle salme dei lavoratori emigrati (Interventi di solidarietà - Legge regionale n. 7 del 15/01/1991, art. 15)