Vai al contenuto della pagina

L’iter della VAS per il piano di gestione del rischio alluvioni

Come previsto dall'art. 17 del D.Lgs. 152/2006, a conclusione del procedimento di VAS, che viene meglio illustrato di seguito, è stata pubblicata una Dichiarazione di sintesi in cui si illustra in che modo le considerazioni ambientali sono state integrate nel PGRA e come si è tenuto conto del rapporto ambientale e degli esiti delle consultazioni.
Consulta la Dichiarazione di sintesi della VAS del PGRA

La procedura di VAS è stata avviata con l'approvazione, avvenuta con la Del. C.I. n. 1 del 18/12/2014 del Rapporto preliminare di VAS, di cui in data 30/12/2014 è stata data comunicazione all'autorità competente che ha così avviato le consultazioni con il pubblico per la VAS.
Il D.Lgs. 152/2006 stabilisce per queste consultazioni una durata di 90 giorni, pertanto il periodo di consultazione pubblica sul Rapporto preliminare di VAS è terminato il 30/03/2015.

Durante il periodo delle consultazioni sono stati svolti diversi incontri informativi sul Piano, sia di carattere generale rivolti al pubblico non specializzato, sia di carattere tecnico, rivolti a enti pubblici e consorzi. Durante questi incontri i soggetti competenti in materia ambientale e i Comuni dell’intero territorio regionale, che risultano in misura diversa direttamente interessati dalle conseguenze dell’alluvione, hanno manifestato le proprie esigenze e osservazioni riferite ad un auspicabile scenario di decisioni condivise e sostenibili sulla gestione del rischio di alluvioni ed è stata quindi discussa e condivisa la metodologia di redazione del PGRA.

Il 19/03/2015 si è svolto a Roma, presso la sede del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, un incontro con la Commissione tecnica di valutazione VIA/VAS, avente a oggetto la procedura di VAS e di consultazione pubblica del Piano.

Durante il periodo delle consultazioni, diversi soggetti competenti in materia ambientale hanno trasmesso le proprie osservazioni sul piano e sul Rapporto preliminare di VAS; al termine del periodo di consultazioni anche l’autorità competente ha trasmesso il proprio Parere di scopingdel 29/05/2015 nel quale sono riportate le osservazioni e le raccomandazioni da recepire nel Rapporto ambientale.

Tutte le osservazioni pervenute al termine della fase di consultazione sono state esaminate, valutate e qualora ritenute accoglibili, sono state opportunamente recepite nel Rapporto ambientale e nella proposta di Piano; le risultanze di tali valutazioni sono riportate nel Rapporto Ambientale e nella Sintesi non tecnica.

Sulla base delle indicazioni pervenute dall’autorità competente e dai soggetti competenti in materia ambientale, ai sensi dell’art. 13 c.5 del D.Lgs. 152/2006 è stata redatta la Proposta di Piano e il relativo Rapporto Ambientale, la Sintesi non tecnica e la Valutazione di incidenza ambientale, approvati con la Deliberazione del Comitato Istituzionale n. 1 del 30/07/2015.

Di tale approvazione è stata data comunicazione con apposito avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 215 del 16/09/2015 e con la nota del 18/09/2015 indirizzata all’autorità competente e ai Soggetti competenti in materia ambientale. La pubblicazione sulla GURI ha dato avvio al periodo di consultazione di 60 giorni previsto dall’art.14, c.3 del D.Lgs. 152/2006, durante il quale chiunque ha potuto prendere visione degli elaborati di piano e della VAS e trasmettere le proprie osservazioni.
I documenti oggetto di consultazione sono stati pubblicati sul sito dell’Autorità di bacino e sono stati resi consultabili presso gli uffici della stessa Autorità.
Al fine di consentire la più ampia consultazione degli elaborati del Piano, in data 21/09/2015 è stato svolto ad Abbasanta (OR) un incontro informativo rivolto ai soggetti competenti in materia ambientale e al pubblico; durante l’incontro sono stati illustrati gli elaborati della Proposta di piano approvata il 30/07/2015 e sono state esplicitate le modalità con cui era possibile trasmettere le osservazioni al Piano e ai documenti di VAS.

Il 16/11/2015 ha avuto termine il periodo di consultazione sulla proposta di Piano e sulla VAS, durante il quale sono state ricevute alcune osservazioni da parte di amministrazioni pubbliche e soggetti privati direttamente interessati dalle misure del Piano. Tali osservazioni sono state esaminate e valutate e qualora ritenute ammissibili sono state recepite negli elaborati di Piano. Di queste osservazioni è stato dato riscontro nella Deliberazione di approvazione del Piano. A seguito dell’opportuna verifica delle osservazioni e del conseguente recepimento, sono state modificate alcune mappe di pericolosità e rischio facenti parte della Proposta di Piano.

Con la modifica di tali mappe, l’aggiornamento di alcuni documenti già presenti nella Proposta di Piano e l’integrazione di alcuni elaborati di completamento delle tematiche impostate con la Proposta di Piano, è stata elaborata un'ulteriore versione del Piano, del Rapporto ambientale, della Sintesi non tecnica e della Valutazione di Incidenza ambientale, che sono stati approvati con la Deliberazione del Comitato Istituzionale n. 1 del 17/12/2015. Di tale approvazione è stata data comunicazione all’autorità competente in data 29/12/2015.

L'Autorità competente si è quindi espressa con l'emanazione di diversi pareri:
- Parere della Commissione tecnica di Verifica dell'impatto ambientale VIA/VAS n. 1939 del 11/12/2015;
- Parere del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo prot. n. 7160 del 14/03/2016;
- Parere del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo prot. n. 7501 del 17/03/2016;
- Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DM n. 108 del 29/04/2016.

Con il recepimento delle osservazioni, suggerimenti e raccomandazioni contenute nei Pareri, sono stati aggiornati a marzo 2016 alcuni elaborati del Piano: la Relazione generale, la Relazione sulle misure non strutturali, la Relazione sugli interventi infrastrutturali, la Relazione sulle mappe della pericolosità e del rischio, il Rapporto ambientale, la Sintesi non tecnica.

La versione definitiva del Piano è stata quindi approvata con la Deliberazione del Comitato Istituzionale n. 2 del 15/03/2016.

Consulta lo stato di attuazione della procedura di VAS del PGRA della Sardegna sul sito del Ministero dell'ambiente

  • CONDIVIDI SU: