Vai al contenuto della pagina

Impianto solare termodinamico di Ottana

L'impianto Solare termodinamico, realizzato dall’Ente Acque della Sardegna (ENAS) nell’area industriale di Ottana/Nuragugume, è stato finanziato dall’Assessorato dell’Industria della Regione Autonoma della Sardegna nell’ambito del POR FERS 2007-2013 - Asse III - Energia, per un importo di 10ML di euro e dall’Assessorato dei Lavori Pubblici per ulteriori 2ML di euro.
Il progetto intende, mediante la realizzazione di un impianto pilota, sperimentare e diffondere modelli di produzione e utilizzo razionale dell'energia, al fine di creare le migliori condizioni per la crescita sostenibile della tecnologia solare termodinamica nella realtà economica ed industriale isolana, indicando le linee per la replicabilità dei modelli di produzione e di consumo dell’energia da fonte solare.
L’impianto pilota con tecnologia solare termodinamica, di potenza 1,2MW, in sinergia con un impianto fotovoltaico a concentrazione di 1MW, è finalizzato al perseguimento dei seguenti obiettivi:


  • promuovere la diffusione, sul territorio della regione Sardegna, di forme di produzione distribuita di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili ed a emissioni zero, attraverso l'uso della tecnologia solare termodinamica;

  • dimostrare la possibilità di utilizzare tale tecnologia nella forma integrata produzione-accumulo per lo svolgimento di attività di servizio ancillari alla rete di distribuzione e alle smart grid;

  • sperimentare e diffondere un modello di produzione dell’energia per applicazioni ad alto contenuto innovativo, con lo studio di nuove tecnologie e lo sviluppo di competenze tecniche nell’ambito della produzione di energia da fonte rinnovabile, per servizi di pubblica utilità nel campo dell’utilizzazione delle risorse idriche;

  • abbattere i costi energetici di produzione dell’acqua e conseguentemente contenere le tariffe idriche in tutti i settori di utenza;

  • valorizzare i risultati in altre aree della Sardegna e del Mediterraneo, esportando modello e tecnologia proposti.

Alla gestione dell’impianto solare termodinamico si affianca un’attività di pianificazione, analisi tecnica ed economica, ricerca e sperimentazione, modellizzazione e monitoraggio allo scopo di valutare gli effetti di tale tipologia di impianto sia in ambiti e contesti differenti sia in termini complessivi sul sistema energetico.

Il progetto ha ricevuto una menzione speciale per il prestigioso Premio Italiadecide "Amministrazione, Cittadini, Imprese - Innovazione tecnologica per lo sviluppo sostenibile", nell'ambito "Ricerca applicata innovativa o di dimostrazione". Nel panorama mondiale, il parco solare sperimentale di Ottana risulta il primo impianto su scala industriale che integra le tecnologie solari a concentrazione di conversione termodinamica e fotovoltaica e due tecnologie innovative di accumulo termico ed elettrochimico.
Le menzioni speciali sono state assegnate nel corso della cerimonia di premiazione che si è tenuta alla Camera dei Deputati il 12 febbraio 2018, mentre tutte le proposte che hanno ricevuto menzione speciale saranno pubblicate in un booklet che verrà presentato, sempre alla Camera dei Deputati, alla fine del mese di aprile, nel corso di una cerimonia a cui parteciperà Piero Angela nel ruolo di chairman.

  • CONDIVIDI SU:
Impianto solare termodinamico di Ottana

L'impianto Solare termodinamico, realizzato dall’Ente Acque della Sardegna (ENAS) nell’area industriale di Ottana/Nuragugume, è stato finanziato dall’Assessorato dell’Industria della Regione Autonoma della Sardegna nell’ambito del POR FERS 2007-2013 - Asse III - Energia, per un importo di 10ML di euro e dall’Assessorato dei Lavori Pubblici per ulteriori 2ML di euro.