Vai al contenuto della pagina

Gli Esperti Nazionali Distaccati (END)

Basi giuridiche END
Decisione commissione Europea c(6866) del 12 Novembre 2008
L. n°234/2012, art. 21
DPCM 30/10/2014, n.184
L.R. n° 13/2010, art. 22, c4
DGR n°50/10 del 16 Dicembre 2014
DGR n°52/35 del 28 Ottobre 2015
Circolare che disciplina le procedure di presentazione delle candidature ai bandi per Esperto Nazionale Distaccato (END) e per Esperto Nazionale in Formazione Professionale (ENFP)
Documentazione che gli interessati devono allegare all'atto della presentazione dell'istanza di avvio del procedimento autorizzativo alla candidatura a END al Direttore Generale della struttura di appartenenza
Nota di accompagnamento
Modello_ eu_cv__inglese
Modello_ eu_cv_francese

I funzionari della pubblica amministrazione dei Paesi membri dell’UE hanno la possibilità di effettuare un periodo di distacco in qualità di Esperto Nazionale Distaccato presso le Istituzioni, gli Organi e gli Organismi dell’Unione Europa.
L’istituto dell’END consente ai funzionari di realizzare un’esperienza lavorativa e professionale presso l’UE permettendo allo stesso tempo a quest’ultima di beneficiare di conoscenze ed esperienze professionali qualificate. L’istituto dell’Esperto Nazionale Distaccato è disciplinato da normativa emanata in materia dalle singole Istituzioni, Organi e Organismi.
L'END è, di norma, un funzionario esperto nel proprio settore professionale, in servizio retribuito presso un'amministrazione pubblica centrale, regionale o locale del proprio Paese.
La durata del distacco non può essere inferiore a sei mesi, né superiore a due anni con possibilità di proroga fino a quattro anni. In casi eccezionali possono essere concesse proroghe per un massimo di due anni supplementari al termine dei 4 anni. Un funzionario che abbia già effettuato un periodo di distacco presso la Commissione può essere nuovamente distaccato, tenendo conto sei seguenti criteri: se il primo periodo di distacco è stato della durata di quattro anni, è necessario che siano trascorsi sei anni tra la fine del primo distacco ed il nuovo distacco; se il primo periodo di distacco è stato inferiore ai quattro anni, un nuovo distacco può avvenire senza un limite di intervallo temporale, ma in tal caso il nuovo distacco non può superare la parte residua dei quattro anni.
Si riportano qui di seguito bandi per i distacchi degli End presso Istituzioni ed Organismi dell'UE che siano coerenti con le seguenti priorità politiche , definite con la Deliberazione della Giunta regionale n° 52/35 del 28/10/2015.:
- continuità territoriale e trasporti;
− concorrenza e aiuti di Stato;
− agroalimentare e sviluppo rurale;
− coesione economica, sociale e territoriale;
− ambiente ed energia;
− politiche sociali e dell’occupazione (integrazione sociale e politiche attive del lavoro)

Scadenza Istituzione/Agenzia Ufficio Codice posto/Documentazione
Tirocini Le istituzioni della UE offrono programmi di tirocinio che costituiscono una opportunità di ampliamento delle proprie competenze professionali, di sviluppo delle qualità personali e di miglioramento della conoscenza delle politiche europee.
Per accedere ai programmi di tirocinio è necessario essere cittadino di uno Stato membro o di un di un Paese candidato, essere in possesso di un diploma di laurea (o, in taluni casi, essere studenti universitari che debbano effettuare un tirocinio obbligatorio nell'ambito del loro percorso di studi) e la conoscenza di almeno due lingue dell'Unione Europea, tra le quali necessariamente l'inglese o il francese.
Le procedure di selezione dei tirocinanti sono gestite dalle singole istituzioni e agenzie dell'UE.
Per maggiori informazioni si invita a consultare la Guida rapida ai tirocini UE accessibile dal seguente link http://europa.eu/epso/doc/traineeshipsguide_en.pdf


Concorsi La selezione del personale a tempo indeterminato presso tutte le istituzioni dell’Unione Europea è svolta dalla EPSO che organizza i relativi concorsi per funzionari amministrativi, linguisti, interpreti, traduttori, segretari ed altre categorie di personale.
La procedura di selezione e i tipi di contratto sono i medesimi in tutte le istituzioni dell’UE.
I candidati devono avere la cittadinanza dell’UE (o di un Paese in via di adesione nel caso dei concorsi connessi all’allargamento) e parlare correntemente almeno due lingue ufficiali dell’UE (oppure, nel caso dell’allargamento, una delle future lingue ufficiali dell’UE).
I candidati che superano con successo una procedura di selezione sono iscritti in un "elenco di riserva", alla quale tutte le istituzioni dell'UE possono attingere direttamente. L'elenco di riserva è una banca dati contenente informazioni sul profilo, le competenze e la disponibilità di tutti i candidati idonei per ogni specifica procedura di selezione.
I bandi di concorso gestiti dall’EPSO sono consultabili nel seguente sito https://epso.europa.eu/
EFSA – Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare EFSA - Parma EFSA - 130227 Senza scadenza Bando