Vai al contenuto della pagina

Notizie

Maiali
11/04/2018 - DAL 2015 RIDOTTI I FOCOLAI: -90% NEL DOMESTICO E -64% NEI CINGHIALI

Cagliari, 11 aprile 2018 – Dal triennio 2012-2014 al 2015-2017 il numero dei focolai di Peste suina africana (PSA) nei maiali domestici si è ridotto del 75%, mentre la presenza della malattia nei cinghiali ha avuto un calo di circa il 64%. Se invece si dovesse fare il paragone con gli ultimi 8 mesi (agosto 2017 - marzo 2018), la riduzione dei focolai nel domestico raggiunge il 90%. Sono i dati che emergono dagli studi elaborati dall’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS), e presentati questa mattina a Cagliari, nel corso di una onferenza stampa, che dimostrano come le azioni di contrasto, promosse in questi ultimi anni dalla Giunta Pigliaru attraverso l’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana in Sardegna, abbiano raggiunto risultati molto incoraggianti. È opinione condivisa fra i veterinari dell’IZS che “l’eradicazione della PSA dalla Sardegna non è mai stata così vicina. Per questo, bisogna continuare a fare quello che si sta già facendo, con il massimo impegno e determinazione”.

11/04/2018 - CAGLIARI, SUMMIT INTERNAZIONALE GARA: 150 SCIENZIATI DI 31 PAESI, DELEGATI UE, FAO E OIE

Cagliari, 11 aprile 2018 – Che la lotta alla Peste suina africana non sia più solo un problema della Sardegna lo si è capito negli ultimi mesi quando il pericolosissimo virus dei maiali, dopo essere arrivato in Georgia nel 2007, ha raggiunto i confini della Germania in Europa e quelli della Mongolia in Asia. Dal Caucaso al cuore del vecchio Continente lungo un cammino che ha investito la Russia (raggiungendo la Siberia), l’Ucraina, la Bielorussia e quindi l’UE: Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca e Romania. Il nuovo ceppo del virus giunto in Georgia si suppone sia arrivato con scarti alimentari scaricati da una nave proveniente dall’Africa.

23/03/2018 - ORGOSOLO, IN PAESE 10 MAIALI IRREGOLARI E IN CONDIZIONI IGIENICO SANITARIE PRECARIE

Cagliari, 23 marzo 2018 - Le azioni di contrasto alla Peste suina africana (PSA) si sono spostate per la prima volta dalle campagne all’interno di un centro abitato: dai boschi di Montes e Pradu ai viottoli di Orgosolo. Dieci maiali sono stati individuati oggi dentro una vecchia abitazione dagli uomini della Polizia di Stato e del Corpo forestale di Vigilanza ambientale. L’intervento, coordinato dall’Unità di Progetto per l’eradicazione della PSA in stretta collaborazione con la Prefettura e la Questura di Nuoro, è partito a seguito dei servizi di monitoraggio attivati negli ultimi mesi. Gli animali sono stati ritrovati in una situazione igienico sanitaria estremamente degradata che all’interno di un centro abitato poteva causare problemi per la salute pubblica: sporcizia e presenza di parassiti, che solo grazie all’intervento del personale statale e regionale sono state messe sotto controllo.

15/03/2018 - ORGOSOLO, UDP INTERVIENE PER BONIFICA FOSSA INTERRAMENTO ABBATTIMENTI 8 MARZO

Cagliari, 15 marzo 2018 – L’Unità di Progetto per l’eradicazione della Peste suina africana comunica che potrebbero essere state le piogge o altri fattori climatici, che in questi ultimi giorni hanno interessato l’agro di Orgosolo, ad aver provocato le crepe nel suolo dove lo scorso 8 marzo sono stati interrati i 72 maiali allo stato brado illegale abbattuti durante un intervento dell’UdP. Le faglie sul terreno, attraverso cui sono emerse ridotte quantità di liquami che si sono poi sparsi su alcuni metri quadri di superfice circostante, sono state prontamente segnalate da una pattuglia del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale che le ha individuate ieri durante un’operazione di controllo del territorio, in località sant’Antiocu di Pradu. In meno di 24 ore il sito è stato quindi bonificato grazie all’immediato intervento di uomini e mezzi che questa mattina, nel giro di poche ore, hanno portato a termine i lavori. La fossa di smaltimento dei suini era stata scavata in maniera scrupolosa, come previsto dalla normativa vigente, in prossimità del luogo di abbattimento dei maiali così da evitare trasporti pericolosi di animali, potenzialmente infetti, che potevano favorire il propagarsi della PSA.

14/03/2018 - POSITIVI 73% DEI CAPI ABBATTUTI A ORGOSOLO E 13% A VILLAGRANDE. VOLPE CON TRICHINELLA

Cagliari, 14 marzo 2018 – Il 73,3% dei campioni prelevati dai maiali abbattuti lo scorso 8 marzo a Orgosolo e il 12,8% di quelli depopolati a Villagrande Strisaili sono risultati sieropositivi alla Peste suina africana. I dati, comunicati questa mattina all’Unità di Progetto per l’eradicazione della PSA in Sardegna, sono il risultato dei controlli effettuati nei laboratori dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS). A preoccupare è sempre la sieroprevalenza costantemente riscontrate sui capi abbattuti in agro di Orgosolo. Una media, attestata in questi mesi su una forbice tra il 70-75%, che dimostra la forte ed endemica presenza del virus continuamente alimentata dalla pratica del pascolo brado illegale, dalla forte presenza di animali fuori controllo sanitario e dalla continua promiscuità fra questi.

08/03/2018 - ABBATTUTI A ORGOSOLO E VILLAGRANDE 112 CAPI. RITROVATI FARMACI ILLEGALI IN ITALIA

Cagliari, 8 marzo 2018 – L’Unità di Progetto per l’eradicazione della Peste suina africana in Sardegna comunica che oggi, in diverse operazioni di controllo e contrasto alla diffusione della malattia dei maiali, sono stati abbattuti 72 capi in agro di Orgosolo, località Pradu, e 40 in territorio di Villagrande Strisaili, località Bau Mandara, Predarba e Arcu su Pensiu. In entrambi gli interventi gli animali erano al pascolo brado illegale, non registrati, di ignota proprietà e mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari. Le operazioni, coordinate dall’UdP in stretta collaborazione con la Prefettura e la Questura di Nuoro, hanno visti impegnati uomini e donne del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale, dell’ATS, dell’Agenzia Forestas, dell’Istituto zooprofilattico sperimentale e delle forze di polizia nazionale.

23/02/2018 - NUORO, ABBATTUTI 139 CAPI AL BRADO, NON REGISTRATI E IN AZIENDA ZOOTECNICA

Cagliari, 23 febbraio 2018 – L’Unità di Progetto per l’eradicazione della Peste suina africana in Sardegna comunica che ieri, in agro di Nuoro e in due diversi interventi, sono stati abbattuti 139 maiali allo stato brado illegale, di ignota proprietà o detenuti senza registrazione all’anagrafe animale e senza i dovuti controlli sanitari.

16/02/2018 - ABBATTUTI IN AGRO DI URZULEI 170 MAIALI AL PASCOLO BRADO ILLEGALE

Cagliari, 16 febbraio 2018 – L’Unità di Progetto per l’eradicazione della Peste suina africana in Sardegna comunica che oggi, durante un’operazione di controllo del territorio, sono stati abbattuti in agro di Urzulei 170 maiali al pascolo brado illegale, non registrati, di ignota proprietà e mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari. L’intervento, iniziato questa mattina nelle località Teletotes e Fennau-Televais, si è concluso intorno alle ore 14.

10/02/2018 - BUDONI. MAIALI NON REGISTRATI: ANIMALI IN QUARANTENA E 10MILA EURO DI MULTA

Cagliari, 10 febbraio 2018 – Questa mattina nella frazione di Limpiddu in agro del Comune di Budoni, nell’ambito delle attività di vigilanza e controllo del territorio portate avanti dal Corpo forestale e di Vigilanza ambientale, è stato individuato un gruppo di 15 suini non registrati all’anagrafe zootecnica nazionale. È quindi intervenuta la task force regionale che ha individuato il proprietario dei maiali e proceduto al sequestro degli animali. Effettuati i prelievi e i campionamenti per gli esami di rito sulla presenza della Peste suina africana (PSA), al proprietario dei 15 capi sono state assegnate le prescrizioni per procedere alla regolarizzazione dell’allevamento e alla messa in sicurezza dei suini. Il detentore infatti potrà continuare ad allevare, una volta registrati i maiali, fatto salvo l’esito favorevole delle analisi per la PSA. Il sindaco di Budoni, Giuseppe Porcheddu, subito informato delle attività in corso, ha garantito la massima collaborazione.

07/02/2018 - TRICHINELLA. POSITIVI 3 GRUPPI SU 4 DEI SUINI ABBATTUTI A ORGOSOLO IN ULTIMO MESE

Cagliari, 7 febbraio 2018 – Tre dei quattro gruppi di campioni prelevati dai suini bradi illegali abbattuti a Orgosolo nelle ultime settimane sono risultati positivi ai controlli sulla Trichinella, effettuati nei laboratori dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS). A seguito degli interventi di depopolamento di maiali bradi e alle analisi effettuate su questi animali sta emergendo un quadro preoccupante in relazione alla presenza della malattia fra suini domestici e cinghiali. La comunicazione è stata data oggi durante una conferenza stampa, tenuta nella sede dell’Assessorato della Sanità a Cagliari, dall’assessore Luigi Arru, dal direttore generale dell’Istituto zooprofilattico sperimentale, Alberto Laddomada, e dal Direttore del Servizio sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare; Daniela Mulas.

1-10 di 72