Vai al contenuto della pagina

Notizie

Maiali
12/12/2018 - URZULEI, ABBATTUTI 92 CAPI. PRIMI SEGNALI INTERESSANTI SU REGRESSIONE PSA

Cagliari, 12 dicembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi in agro di Urzulei, nelle località Teletottes e Televais, sono stati abbattuti 92 maiali al pascolo brado illegale, di proprietà ignota, non registrati all’anagrafe animale e mai sottoposti ai controlli sanitari. Alle attività, coordinate dall’UdP in collaborazione con la Prefettura e la Questura di Nuoro, hanno partecipato i veterinari dell’ATS, del GIV (Gruppo intervento veterinario) e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS), gli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale e il personale dell’Agenzia Forestas. Le operazioni sono andate avanti tutto il giorno, fino al tramonto, a causa dei luoghi particolarmente impervi dove si è agito.
Primi segnali regressione PSA fra i bradi. Come da prassi, a ogni abbattimento di suini ritrovati al pascolo brado illegale seguono le analisi di laboratorio dell’IZS sui campioni raccolti dai capi depopolati. Un controllo che permette di fare il punto sulla presenza o sulle evoluzioni della malattia. Per la prima volta da anni si sta registrando una regressione della PSA fra i maiali al pascolo brado. Dai controlli sugli animali abbattuti nelle ultime settimane a Orgosolo e Arzana è stata riscontrata una importante sieropositività (circa il 50%), ma nessun caso di positività virologica (malattia in corso). A Baunei tutti i campioni sono risultati negativi, mentre solo a Talana e Villagrande è stata individuata sia la sieropositività e sia qualche positività virologica.

07/12/2018 - ABBATTUTI A ORGOSOLO 108 MAIALI AL PASCOLO BRADO ILLEGALE

Cagliari, 7 dicembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi in agro di Orgosolo, nelle località Biriddi, Montes, Hohosi, Sa Carcara, sono stati individuati e poi abbattuti 108 maiali al pascolo brado illegale, di proprietà ignota, non registrati all’anagrafe animale e mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari. L’intervento si inserisce nelle attività di monitoraggio e controllo del territorio che puntano a ricercare gli ultimi branchi di maiali ancora allo stato brado illegale che possono continuare ad alimentare la presenza del virus della PSA a discapito delle attività della stragrande maggioranza degli allevamenti regolari che, in questi ultimi anni, hanno deciso di operare nel rispetto delle regole sulla biosicurezza e delle norme igienico sanitarie.

30/11/2018 - ABBATTUTI ALLA PERIFERIA DI BAUNEI 86 MAIALI DI IGNOTA PROPRIETÀ

Cagliari, 30 novembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi, nelle campagne alla periferia di Baunei, sono stati individuati e poi abbattuti 86 maiali di proprietà ignota, non registrati all’anagrafe animale e quindi mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari da parte dei soggetti competenti. I suini sono stati ritrovati confinati all’interno di manufatti particolarmente precari e fatiscenti, non rispettosi delle normative sulla biosicurezza e del benessere degli animali.

28/11/2018 - ARZANA, ABBATTUTI 99 CAPI A STATO BRADO ILLEGALE E DI IGNOTA PROPRIETÀ

Cagliari, 28 novembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi in terre pubbliche in agro di Arzana, nelle località Sa Modditzi, Arredili e Corte Didalu, sono stati individuati e poi abbattuti 99 maiali al pascolo brado illegale, di proprietà ignota, non iscritti all’anagrafe animale e quindi mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari. L’intervento odierno si inserisce nell’ambito delle attività di monitoraggio e controllo del territorio previste in tutta la Sardegna, e in particolare nelle aree interne dell’Isola, dal piano di contrasto al pascolo brado illegale e quindi alla diffusione del virus della PSA tra soggetti infetti e sani. Alle operazioni, coordinate dall’UdP in stretta collaborazione con la Prefettura e la Questura di Nuoro, hanno partecipato i veterinari dell’ATS e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS), gli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale e il personale dell’Agenzia Forestas.

27/11/2018 - SUINICOLTURA, OLTRE 1 MILIONE DALLA GIUNTA PER PROMOZIONE ALLEVAMENTI

Cagliari, 27 novembre 2018 - Due delibere per il rilancio dell'allevamento suinicolo in Sardegna, che riconoscono l’importanza del comparto nell’economia dell’isola, collegate con l'azione dell'Unità di progetto per l'eradicazione della peste suina africana. Sono state approvate dalla Giunta su proposta dell’assessore dell’agricoltura Pier Luigi Caria e riguardano la promozione di ‘Centri gran parentali’ per la produzione di riproduttori e la nascita di ‘Centri F.A.’ per la produzione di seme per la fecondazione artificiale, assieme a disposizioni che supportano l’attività dei comuni che intendono delimitare e (o) adeguare dal punto vista infrastrutturale aree idonee all’allevamento dei suini.

23/11/2018 - ABBATTUTI A OSIDDA 23 MAIALI DI IGNOTA PROPRIETÀ

Cagliari, 23 novembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi, in agro di Osidda (NU) in località “Sa Raighina”, sono stati individuati e quindi abbattuti 23 maiali di ignota proprietà, non registrati all’anagrafe suina e quindi mai sottoposti ai controlli sanitari. Gli animali sono stati ritrovati all’interno di una tenuta privata e non erano di proprietà del titolare del fondo. Il monitoraggio costante del territorio e la collaborazione dei cittadini sta permettendo alle squadre dell’UdP di intervenire tempestivamente appena vengono individuate situazioni di sospetta illegalità. Al contempo, le operazioni di controllo nelle aziende e di verifica della regolarità degli allevamenti vengono assicurate in tutti i territori dell’Isola, con particolare attenzione per quelle aree della Sardegna dove la pratica illegale del pascolo brado dei suini continua a contribuire alla diffusione del virus della PSA. Le attività di oggi, coordinate dall’UdP in stretta collaborazione con Prefettura e Questura di Nuoro, hanno visto impegnati i veterinari dell’ATS e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale, gli uomini del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale e il personale dell’Agenzia Forestas.

22/11/2018 - ABBATTIMENTI DEL 16/11. SIEROPOSITIVI 85% CAPI A TALANA E 42% A VILLAGRANDE

Cagliari, 22 novembre 2018 – Sono stati ufficializzati oggi i risultati delle analisi di laboratorio effettuate dall’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS) sui 181 maiali allo stato brado illegale, di ignota proprietà, non registrati all’anagrafe animale e quindi mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari, che sono stati abbattuti lo scorso 16 novembre, nei territori dell’Ogliastra, dall’Unità di Progetto per l’eradicazione della Peste suina africana in Sardegna. L’85% delle campionature analizzate sui 112 capi abbattuti in agro di Talana sono risultate sieropositive ai test sulla PSA, mentre si attesta al 42% la sieropositività di quelle effettuate sui 69 suini depopolati nelle campagne di Villagrande Strisaili. Sono inoltre risultati positivi al virus della PSA 3 maiali a Talana e 2 a Villagrande, circa il 2,7% sul totale degli abbattuti.

16/11/2018 - ABBATTUTI IN OGLIASTRA 181 MAIALI A PASCOLO BRADO ILLEGALE, DI IGNOTA PROPRIETÀ

Cagliari, 16 novembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana in Sardegna comunica che oggi, nell’ambito delle attività di controllo e monitoraggio del territorio contro la PSA, sono stati individuati e poi abbattuti nei territori dell’Ogliastra 181 maiali al pascolo brado illegale, di ignota proprietà, non registrati all’anagrafe suina e quindi mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari. Nello specifico, 112 capi sono stati depopolati in agro di Talana, in località Fundales, e 69 nelle campagne di Villagrande Strisaili, in località Sa Pedrarba. Sotto il coordinamento dell’Unità di Progetto e in collaborazione con la Prefettura e la Questura di Nuoro sono intervenute le squadre di veterinari e ausiliari dell’ATS, i veterinari dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS), gli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale e il personale dell’Agenzia Forestas.

09/11/2018 - URZULEI. PIGLIARU, ARRU E UDP INCONTRANO 48 ALLEVATORI EMERSI DA IRREGOLARITÀ

Urzulei, 9 novembre 2018 – I modelli virtuosi da imitare nella lotta alla Peste suina africana e nel contrasto agli allevamenti abusivi e irregolari non vengono più e solo da terre lontane, come la penisola Iberica dove oltre venti anni fa è stata sconfitta la malattia, ma dal cuore dell’Isola, dall’Ogliastra. Parte da Urzulei una storia tutta locale e che sarà certamente da esempio per l’intero territorio regionale: 48 allevatori irregolari hanno deciso di emergere e avviare le nuove attività nel rispetto delle norme registrando, in questa prima fase, circa 500 maiali. Il progetto, nato dal basso con uno spirito di collaborazione attiva che ha coinvolto cittadini, amministrazione comunale e Regione, è stato ufficializzato oggi nella sala consiliare del centro ogliastrino dal presidente Francesco Pigliaru, e dall’assessore della Sanità, Luigi Arru, che hanno incontrato il sindaco, Ennio Arba, la sua giunta e i nuovi allevatori regolari.

08/11/2018 - PRIME 2 GIORNATE DI CACCIA AL CINGHIALE, RACCOLTI 1320 CAMPIONI:+80% DAL 2017

Cagliari, 8 novembre 2018 – La raccolta dei campioni dai cinghiali abbattuti nelle prime due giornate di caccia, partita lo scorso 1 novembre, ha segnato una crescita dell’80% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le attività di prelievo, previste nell’ambito del piano di eradicazione della Peste suina africana e volte a monitorare la presenza del virus nel selvatico, ha visto i cacciatori di tutta l’Isola impegnati a consegnare ai servizi veterinari dell’ATS campioni da ben 1320 cinghiali, di cui circa la metà provenienti dalle sole aree infette (zone rosse) dove è presente la PSA. Sui circa 1100 soggetti già analizzati dall’Istituto zooprofilattico della Sardegna (IZS) non è emersa nessuna positività al virus, mentre alcuni animali sono risultati sieropositivi ai test di laboratorio nei territori di Sennori, Nughedu San Nicolò e Siniscola.

1-10 di 111