Vai al contenuto della pagina

Notizie

Maiali
28/01/2019 - URZULEI, ABBATTUTI 167 MAIALI ALLO STATO BRADO ILLEGALE

Cagliari, 28 gennaio 2019 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che le attività di contrasto agli ultimi branchi di maiali bradi irregolari, ancora presenti nei territori di alcuni Comuni tra la Barbagia e l’alta Ogliastra, sono proseguite oggi in agro di Urzulei con la cattura e l’abbattimento di 167 capi.

22/01/2019 - DESULO, ABBATTUTI 74 CAPI. ASSICA RINGRAZIA PIGLIARU PER SFORZI SU PSA

Cagliari, 22 gennaio 2019 – “Abbiamo costatato con piacere che le misure adottate nel corso degli ultimi quattro anni, e intensificate dal 2017, hanno portato a un forte miglioramento della situazione PSA nei suini domestici e nei cinghiali. Quanto ottenuto fino a oggi rappresenta il coronamento di quanto messo in campo dal Sistema Regione, con impegno e determinazione, in questi ultimi anni”. Lo ha scritto, in una lettera inviata al presidente Francesco Pigliaru, il presidente nazionale dell’Associazione industriali delle carni e dei salumi (ASSICA), Nicola Levoni, che nel documento ha espresso “pieno apprezzamento, e un ringraziamento di cuore, per gli enormi sforzi profusi nel tentativo di eradicare la Peste suina africana”.

17/01/2019 - ERADICAZIONE PREVISTA TRA 2019-20. ENTRO 6 MESI RIAPERTURA EXPORT CARNI

Cagliari, 17 gennaio 2019 – Manca davvero poco per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna: un obiettivo atteso da 40 anni, da quando la malattia arrivò dalla penisola Iberica. Dagli ultimi dati presentati oggi, durante una conferenza stampa a Villa Devoto a Cagliari, le misure adottate nel corso degli ultimi 4 anni e intensificate dal 2017 hanno portato a un forte miglioramento della situazione PSA nei suini domestici e nei cinghiali. Secondo il report, illustrato dal presidente Francesco Pigliaru e dai vertici dell’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della malattia, “la PSA è attualmente riscontrata, pressoché esclusivamente in alcune aree della Sardegna centrale, prevalentemente nei maiali bradi ancora presenti e in minor misura in alcune popolazioni di cinghiali. Molto probabilmente, il virus della PSA non è in grado di persistere nei soli cinghiali, in cui appare in via di graduale auto-estinzione. Le azioni di depopolamento dei maiali bradi ancora presenti continueranno quindi nelle prossime settimane e mesi, mentre la definitiva eradicazione della PSA è prevista nel 2019/2020”.

15/01/2019 - VILLAGRANDE E TALANA, ABBATTUTI 146 CAPI. L'UDP: PROSEGUE CONTRASTO A BRADO

Cagliari, 15 gennaio 2019 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi in Ogliastra, nelle terre pubbliche dei Comuni di Villagrande Strisaili e di Talana, sono stati abbattuti 146 maiali al pascolo brado illegale, non registrati all’anagrafe animale, di ignota proprietà e mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari: 96 capi sono stati depopolati a Talana e 50 a Villagrande. Le attività, condotte in stretta collaborazione con la Prefettura e la Questura di Nuoro, si sono svolte dal mattino fino al tardo pomeriggio anche in luoghi particolarmente inaccessibili. Negli interventi sono state impiegate quattro squadre composte dai servizi veterinari dell’Azienda Tutela della Salute (ATS) e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS), dagli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale, dal personale dell’Agenzia Forestas.

17/12/2018 - VILLAGRANDE STRISAILI E TALANA, ABBATTUTI 215 CAPI ALLO STATO BRADO ILLEGALE

Cagliari, 17 dicembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi, in diversi territori del nord Ogliastra, sono stati abbattuti 215 maiali allo stato brado illegale, di proprietà ignota, non registrati all’anagrafe animale e mai sottoposti agli obbligatori controlli sanitari. A Villagrande Strisaili, in più aree delle terre pubbliche, sono stati abbattuti 167 capi, mentre in agro di Talana il bilancio finale è di 48 animali depopolati. Le squadre regionali, coordinate dall’UdP in collaborazione con Prefettura e Questura di Nuoro, hanno operato fino al primo pomeriggio in territori particolarmente difficili e impervi. In campo gli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale, il personale dell’Agenzia Forestas, i veterinari dell’ATS e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS) e le forze dell’ordine nazionali che hanno assicurato il regolare svolgimento delle attività.

13/12/2018 - ORGOSOLO, TRICHINELLA IN SUINI BRADI. LA REGIONE: SI ACQUISTINO CARNI SICURE

Cagliari, 13 dicembre 2018 – Lo spettro del pericoloso parassita della Trichinella è riapparso minacciosamente nelle campagne di Orgosolo fra i maiali al pascolo brado illegale abbattuti lo scorso 7 dicembre dal personale dell’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna. La settimana scorsa, in diversi punti dell’agro del paese del Supramonte, sono stati depopolati 108 capi ed è nel branco di 9 suini abbattuti in località “Hohosi” che è stata riscontrata la presenza della Trichinella, dopo i controlli di laboratorio effettuati dall’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS) sui campioni raccolti. La trasmissione del parassita rischia di aumentare nel caso in cui, come più volte documentato dall’UdP, nelle campagne si abbia contaminazione ambientale determinata dall’abbandono sui campi di carcasse animali, non smaltite come previsto dalla legge, che favoriscono il cannibalismo fra cinghiali o maiali domestici a pascolo brado illegale. Una situazione di degrado che, oltre all’aspetto più meramente zootecnico, riguarda anche la presenza di manufatti abusivi realizzati con materiali ferrosi, amianto o di recupero da vecchie automobili che potrebbero determinare una contaminazione con metalli pesanti e diossine anche a causa di roghi in cui sono stati dati alle fiamme rifiuti di origine sconosciuta.

12/12/2018 - URZULEI, ABBATTUTI 92 CAPI. PRIMI SEGNALI INTERESSANTI SU REGRESSIONE PSA

Cagliari, 12 dicembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi in agro di Urzulei, nelle località Teletottes e Televais, sono stati abbattuti 92 maiali al pascolo brado illegale, di proprietà ignota, non registrati all’anagrafe animale e mai sottoposti ai controlli sanitari. Alle attività, coordinate dall’UdP in collaborazione con la Prefettura e la Questura di Nuoro, hanno partecipato i veterinari dell’ATS, del GIV (Gruppo intervento veterinario) e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS), gli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale e il personale dell’Agenzia Forestas. Le operazioni sono andate avanti tutto il giorno, fino al tramonto, a causa dei luoghi particolarmente impervi dove si è agito.
Primi segnali regressione PSA fra i bradi. Come da prassi, a ogni abbattimento di suini ritrovati al pascolo brado illegale seguono le analisi di laboratorio dell’IZS sui campioni raccolti dai capi depopolati. Un controllo che permette di fare il punto sulla presenza o sulle evoluzioni della malattia. Per la prima volta da anni si sta registrando una regressione della PSA fra i maiali al pascolo brado. Dai controlli sugli animali abbattuti nelle ultime settimane a Orgosolo e Arzana è stata riscontrata una importante sieropositività (circa il 50%), ma nessun caso di positività virologica (malattia in corso). A Baunei tutti i campioni sono risultati negativi, mentre solo a Talana e Villagrande è stata individuata sia la sieropositività e sia qualche positività virologica.

07/12/2018 - ABBATTUTI A ORGOSOLO 108 MAIALI AL PASCOLO BRADO ILLEGALE

Cagliari, 7 dicembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi in agro di Orgosolo, nelle località Biriddi, Montes, Hohosi, Sa Carcara, sono stati individuati e poi abbattuti 108 maiali al pascolo brado illegale, di proprietà ignota, non registrati all’anagrafe animale e mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari. L’intervento si inserisce nelle attività di monitoraggio e controllo del territorio che puntano a ricercare gli ultimi branchi di maiali ancora allo stato brado illegale che possono continuare ad alimentare la presenza del virus della PSA a discapito delle attività della stragrande maggioranza degli allevamenti regolari che, in questi ultimi anni, hanno deciso di operare nel rispetto delle regole sulla biosicurezza e delle norme igienico sanitarie.

30/11/2018 - ABBATTUTI ALLA PERIFERIA DI BAUNEI 86 MAIALI DI IGNOTA PROPRIETÀ

Cagliari, 30 novembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi, nelle campagne alla periferia di Baunei, sono stati individuati e poi abbattuti 86 maiali di proprietà ignota, non registrati all’anagrafe animale e quindi mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari da parte dei soggetti competenti. I suini sono stati ritrovati confinati all’interno di manufatti particolarmente precari e fatiscenti, non rispettosi delle normative sulla biosicurezza e del benessere degli animali.

28/11/2018 - ARZANA, ABBATTUTI 99 CAPI A STATO BRADO ILLEGALE E DI IGNOTA PROPRIETÀ

Cagliari, 28 novembre 2018 – L’Unità di Progetto (UdP) per l’eradicazione della Peste suina africana (PSA) in Sardegna comunica che oggi in terre pubbliche in agro di Arzana, nelle località Sa Modditzi, Arredili e Corte Didalu, sono stati individuati e poi abbattuti 99 maiali al pascolo brado illegale, di proprietà ignota, non iscritti all’anagrafe animale e quindi mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari. L’intervento odierno si inserisce nell’ambito delle attività di monitoraggio e controllo del territorio previste in tutta la Sardegna, e in particolare nelle aree interne dell’Isola, dal piano di contrasto al pascolo brado illegale e quindi alla diffusione del virus della PSA tra soggetti infetti e sani. Alle operazioni, coordinate dall’UdP in stretta collaborazione con la Prefettura e la Questura di Nuoro, hanno partecipato i veterinari dell’ATS e dell’Istituto zooprofilattico sperimentale (IZS), gli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale e il personale dell’Agenzia Forestas.

1-10 di 117