Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporti: novità sulle agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico locale

Importanti modifiche per quanto riguarda le agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico locale di invalidi e reduci di guerra.
Autobus
CAGLIARI, 4 DICEMBRE 2009 - Con una delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore dei Trasporti Liliana Lorettu, sono state apportate delle importanti modifiche per quanto riguarda le agevolazioni tariffarie per il trasporto pubblico locale di invalidi e reduci di guerra. Queste, infatti, sono state estese anche agli accompagnatori sia dei minori con accompagnamento o indennità di frequenza, che ai ciechi e agli invalidi totali. Gli aventi diritto, e i loro accompagnatori, potranno così usufruire delle tariffe agevolate su tutti i mezzi (CTM, trasporto ferroviario comprese le Ferrovie dello Stato) e a partire dal prossimo anno, in occasione dell’avvio del contratto di servizio previsto, anche con Arst Gestione FdS e le compagnie di navigazione per i collegamenti con le isole minori.

Sono state, inoltre, riviste le sanzioni amministrative per chi dovesse essere trovato sprovvisto di biglietto. Per gli utenti che beneficiano di agevolazioni tariffarie, la multa non viene applicata qualora l’utente, titolare della card, sia venuto meno al solo obbligo di portare con sé il documento di viaggio e non sia in grado, quindi, di esibirli subito al personale addetto al controllo. Il proprietario dell'abbonamento ha cinque giorni di tempo per esibire agli uffici competenti i documenti di viaggio.

L’Assessore Lorettu comunica che, data la limitata quantità dei potenziali beneficiari (circa 15 minori, 30 non vedenti, 60 utenti del trasporto ferroviario e 15 utenti residenti nelle isole minori) la spesa trova la copertura nello stanziamento previsto nel bilancio per l’anno 2010 e seguenti.