Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporti, via libera ammodernamento rete Arst

Il progetto prevede l'ammodernamento tecnologico delle due linee con elevati livelli di sicurezza, qualità del servizio e bassi costi di esercizio. I lavori della prima fase funzionale, che interessano l'intera Linea da Macomer a Nuoro e la tratta Monserrato - Senorbì, saranno avviati nei prossimi mesi e si concluderanno nel corso del 2012.
Pulman Arst
CAGLIARI, 22 GENNAIO 2010 - Con un investimento di circa 82 milioni di euro, l’Assessorato dei Trasporti ha dato il via libera ai lavori di ammodernamento delle linee ferroviarie della rete dell’Arst Gestione Ferrovie della Sardegna, Macomer-Nuoro e Monserrato-Isili, con la realizzazione del nuovo sistema di comando e controllo.
Il progetto prevede l'ammodernamento tecnologico delle due linee con elevati livelli di sicurezza, qualità del servizio e bassi costi di esercizio.
I lavori della prima fase funzionale, che interessano l'intera Linea da Macomer a Nuoro e la tratta Monserrato - Senorbì, saranno avviati nei prossimi mesi e si concluderanno nel corso del 2012.

Diventeranno così operativi due “Centri di Controllo”, a Macomer e Monserrato. Da queste nuove postazioni sarà possibile comandare e controllare le due linee, gestendo il movimento dei treni, posizionando gli scambi, comandando i semafori e i passaggi a livello. E’ previsto anche un nuovo controllo automatizzato che assicurerà l’arresto dei treni in caso di pericolo.
Le nuove tecnologie conferiranno alle due linee ferroviarie un alto livello di sicurezza in linea con gli alti standard di qualità delle reti ferroviarie europee.
Secondo le indicazioni volute dall’assessore regionale dei Trasporti, Liliana Lorettu, il “Sistema di Comando e Controllo” diffonderà inoltre le informazioni ai passeggeri in tutte le località di servizio tramite diffusori sonori e display.

Le stazioni, le fermate e i passaggi a livello saranno monitorati da telecamere e saranno dotati di help-point per chiamate di soccorso in caso di necessità.
Per evitare interruzioni del servizio, tutti gli apparati elettronici critici saranno duplicati, mentre un efficace sistema di diagnostica permetterà di accertare l'insorgenza dei guasti in modo da organizzare tempestivi interventi di riparazione.

L'investimento per questa prima fase funzionale ammonta a circa 38 milioni euro, di cui 18,73 destinati alla linea Monserrato – Senorbì e 19,50 milioni per gli impianti della linea Macomer – Nuoro. Su quest’ultima linea è in corso di erogazione un ulteriore stanziamento di 6 milioni per un ulteriore miglioramento della sicurezza e la qualità del trasporto.