Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Alloggi sociali, giovedì incontro a Sassari

L'incontro rientra nell’attività di informazione portata avanti in tutto il territorio regionale sui programmi di housing sociale, iniziative di finanza etica finalizzate alla realizzazione di alloggi per l’edilizia residenziale, e sulle relative manifestazioni di interesse da parte di enti pubblici e privati.
Sassari edilizia
CAGLIARI, 16 NOVEMBRE 2010 - Giovedì a Sassari, nella sala Angioy del palazzo della Provincia, l’assessore dei Lavori pubblici, Sebastiano Sannitu, e la presidente della Provincia, Alessandra Giudici, introdurranno il workshop sui progetti pilota di Housing sociale. L’inizio dei lavori è previsto alle 10:30, le relazioni sono affidate a Riccardo De Lisa, Università di Cagliari, e a Patrizia Becca, direttore del Servizio Edilizia residenziale dell’Assessorato dei Lavori pubblici. All’iniziativa promossa dall’Assessorato regionale prenderanno parte anche rappresentanti di amministrazioni locali, università, del mondo dell’impresa e della finanza.

L'incontro rientra nell’attività di informazione portata avanti in tutto il territorio regionale sui programmi di housing sociale, iniziative di finanza etica finalizzate alla realizzazione di alloggi per l’edilizia residenziale, e sulle relative manifestazioni di interesse da parte di enti pubblici e privati. Il programma si realizza attraverso uno strumento particolarmente innovativo, ossia con la costituzione di un fondo immobiliare al quale partecipano lo Stato e la Regione e possono partecipare appunto altri soggetti istituzionali e privati, quali Comuni, Azienda regionale per l’edilizia abitativa, cooperative edilizie, imprese di costruzione, associazioni imprenditoriali e intermediari finanziari.

L’obiettivo finale è quello di realizzare una parte di case a costi accessibili (alloggi sociali) per famiglie della fascia intermedia (troppo ricche per avere diritto alle assegnazioni di edilizia residenziale pubblica, troppo povere per accedere alla casa sul mercato) e un'altra parte di abitazioni a prezzo di mercato. Il sistema di housing sociale deve essere prima di tutto un progetto sostenibile sotto il profilo economico-finanziario, i nuovi quartieri devono essere caratterizzati da un elevato livello di qualità edilizia ed ambientale oppure devono nascere come recupero urbanistico ed edilizio di aree urbane o patrimoni immobiliari dismessi. Altri obiettivi che la Regione intende raggiungere sono l’aumento di alloggi sociali attivando una minore quantità di risorse pubbliche rispetto a quelle necessarie con le ordinarie procedure, il risparmio energetico, la partecipazione alla pianificazione degli attori locali e della popolazione.