Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Acqua: accordo tra Enas e comune Siliqua per uso lago

Il documento, in attesa del regolamento generale sull'uso degli invasi artificiali allo studio della Regione, fissa dei punti fermi a cui il comune di Siliqua farà riferimento in tutte quelle attività di carattere turistico (come escursioni dei visitatori o di scolaresche) o sportivo (come allenamenti o gare) che possano rilanciare il territorio attraverso la valorizzazione del bacino.
diga, invaso, risorse idriche
CAGLIARI, 26 MAGGIO - Un accordo di collaborazione tra l'Ente acque della Sardegna e il comune di Siliqua (Ca) affinché l'ente locale possa gestire in maniera più snella le attività turistiche e sportive organizzate nel lago di Medau Zirimilis è stato stipulato tra il presidente dell'Enas, Sergio Vacca, e il sindaco di Siliqua, Piergiorgio Lixia.

Il documento, in attesa del regolamento generale sull'uso degli invasi artificiali allo studio della Regione, fissa dei punti fermi a cui il comune di Siliqua farà riferimento in tutte quelle attività di carattere turistico (come escursioni dei visitatori o di scolaresche) o sportivo (come allenamenti o gare) che possano rilanciare il territorio attraverso la valorizzazione del bacino.

In particolare, con l'accordo l'Enas e il comune di Siliqua si impegnano a collaborare per “la realizzazione di programmi e attività operative” con lo scopo di “creare progetti di promozione e valorizzazione turistica, ambientale, culturale e ricreativa del territorio del lago”.

Rispetto al passato, nella gestione dell'invaso da parte del territorio cambia l'approccio: se prima per ogni attività di carattere sportivo o turistico organizzata a livello locale, si doveva richiedere una specifica autorizzazione all'Enas, d'ora in avanti, seguendo le prescrizioni dell'accordo, coerenti con la normativa regionale in fase di elaborazione, sarà il comune di Siliqua (il secondo dopo quello di Isili ad aver firmato questo tipo di accordo), a gestire, in stretto coordinamento con l'Ente acque Sardegna, le numerose richieste provenienti dal territorio.