Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Cappellacci: "Gli armatori gettano la maschera"

"Questo è l'animo con cui chi figura tra gli acquirenti della Tirrenia, o presunti tali, pensa alla nostra Isola: quello di chi vorrebbe far pagare ai cittadini sardi il prezzo della propria ingordigia. Lo stesso che la scorsa estate portò all'aumento patologico del costo dei biglietti".
Presidente Cappellacci
CAGLIARI, 21 OTTOBRE 2011 - "Con la sospensione della tratta Porto Torres- Genova, che rappresenta una palese ritorsione nei confronti di chi non si piega ai capricci e all'atteggiamento predatorio dei signori del mare, gli armatori gettano la maschera". Così il presidente Ugo Cappellacci ha commentato la decisione della compagnia di sospendere fino ad aprile la tratta Porto Torres-Genova.

"Questo è l'animo con cui chi figura tra gli acquirenti della Tirrenia, o presunti tali, pensa alla nostra Isola: quello di chi vorrebbe far pagare ai cittadini sardi il prezzo della propria ingordigia. Lo stesso che la scorsa estate portò all'aumento patologico del costo dei biglietti. E' altresì l'ennesima dimostrazione che si debba scardinare questo sistema per tutelare il diritto alla mobilità dei Sardi, gli interessi della nostra Isola e ripristinare le regole del mercato. La nostra battaglia prosegue sia per mare che in sede giurisdizionale. Chi pensa di mettere sotto embargo la Sardegna non avrà vita facile".