Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Mobilità ciclabile: dalla Giunta regionale quasi 6 milioni di euro per l'area vasta di Cagliari

L’intervento, finanziato con 5.880.000 euro rientra nell’ambito della riprogrammazione del Programma operativo FESR 2007-2013 che stanzia 9,8 milioni per la mobilità ciclabile dell’area vasta di Cagliari e Sassari. L’accordo di Programma, condiviso in un tavolo di partenariato, verrà siglato nelle prossime settimane. Soddisfatto l'assessore La Spisa: "Iter spedito nonostante le diverse amministrazioni coinvolte".
ruote biciclette ciclismo
CAGLIARI, 11 LUGLIO 2012 – La Giunta regionale, su proposta del vice presidente della Regione e assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, ha approvato l’attuazione dell’Accordo di Programma per lo Sviluppo Urbano e la mobilità ciclabile, pedonale e pendolare nell’area Metropolitana di Cagliari.

L’intervento, finanziato con 5.880.000 euro rientra nell’ambito della riprogrammazione del Programma operativo FESR 2007-2013 che stanzia 9,8 milioni per la mobilità ciclabile dell’area vasta di Cagliari e Sassari. Alla definizione dell’accordo di Programma si è giunti grazie a un percorso condiviso che ha visto l’attivazione di un tavolo di partenariato nel corso del quale è stata condivisa l’impostazione metodologica del progetto ed il coinvolgimento della Provincia di Cagliari per una attività di raccordo con i Comuni dell’Area Vasta per i necessari approfondimenti tecnici. Lo scorso gennaio la Provincia ha inviato il documento di sintesi del lavoro svolto dal tavolo partenariale, sottoscritto dai Comuni dell’Area Metropolitana, dall’Autorità Portuale di Cagliari, dall’Ente Parco Molentargius-Saline. Nel corso delle successive riunioni tecniche il Centro Regionale di Programmazione, l’Assessorato ai Trasporti e l’Amministrazione Provinciale, hanno effettuato la ricognizione della progettualità esistente e degli interventi proposti, confermando la presenza di un parco progetti per la mobilità ciclabile di elevata qualità e rapida cantierabilità, in attuazione delle indicazioni fornite dalla pianificazione strategica comunale ed intercomunale e dai piani per la mobilità provinciale ed urbana. L’accordo di Programma, che verrà firmato nelle prossime settimane, coinvolge i comuni di: Cagliari, Quartu Sant’Elena, Monserrato, Selargius, Quartucciu, Settimo San Pietro, Sinnai, Maracalagonis, Sestu, Elmas, Assemini, Decimomannu, Capoterra, Sarroch, Villa San Pietro e Pula. Le risorse saranno ripartite secondo i seguenti ambiti territoriali di intervento:

Centro urbano di Cagliari Porto – litorale Poetto – Parco Molentargius: 2.227.855 euro; Centro urbano Quartu-Parco Molentargius- Poetto: 818.355 euro; Sestu – Monserrato – Selargius – Quartucciu: 677.096 euro; Settimo S. P. – Sinnai – Maracalagonis: 395.901 euro; Elmas - Decimomannu – Assemini: 399.290 euro; Capoterra: 210.446 euro; Pula - Villa San Pietro – Sarroch: 701.057 euro per un totale di 5.430.000 euro; 450.000 euro saranno invece destinati ad interventi comuni a tutte le aree.

"Nonostante le diverse amministrazioni coinvolte nella progettualità si è proceduto in modo spedito – sottolinea il vice presidente della Regione, Giorgio La Spisa – un segnale positivo che conferma che la condivisione dei progetti per il bene comune va oltre gli schieramenti di parte. L’Area Metropolitana di Cagliari e il Sistema Urbano Policentrico di Sassari sono, per presenze e per popolazione, le realtà regionali maggiormente critiche sotto il profilo della intensità del traffico veicolare. L’accordo di Programma che verrà sottoscritto entro breve mira a contenere il ricorso generalizzato all’auto privata privata attraverso un’azione integrata".
 2019 Regione Autonoma della Sardegna