Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Ambiente: Sardegna regione più virtuosa del sud in raccolta rifiuti elettrici ed elettronici. Premiati comuni 'ricicloni' dell'Isola

“Per il terzo anno consecutivo - ha dichiarato Fabrizio Longoni, direttore generale del Centro di Coordinamento Raee - la Sardegna si classifica come la Regione più virtuosa dell’area Sud e Isole per la raccolta di questa tipologia di rifiuti con una media pro-capite superiore alla media nazionale". Traguardo importante per il territorio.
Convegno RAEE
CAGLIARI, 17 LUGLIO 2012 - La Sardegna si aggiudica per il terzo anno consecutivo il gradino più alto del podio come Regione più virtuosa dell’area Sud e isole in termini di raccolta pro capite con 5,68 kg per abitante, nettamente al di sopra della media nazionale. Buona anche la raccolta in termini assoluti con 9.518.543 kg di Raee, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, nonostante si rilevi una minima diminuzione sul totale rispetto all’anno precedente. Sul territorio regionale sono presenti 107 Centri di Raccolta, 27 dei quali hanno reso possibile agli esercizi commerciali la consegna dei Raee provenienti dal ritiro "uno contro uno". I Centri di Conferimento ogni 100.000 abitanti sono quindi 6,38. È quanto emerge dal dossier 2011 realizzato dal Centro di Coordinamento Raee insieme alla Regione Sardegna e presentato oggi dal direttore generale dell'Assessorato regionale della Difesa dell’Ambiente, Franca Leuzzi, e da Fabrizio Longoni, direttore generale del Centro di Coordinamento Raee.

Si attesta al primo posto, tra le diverse tipologie di Raee raccolti, il raggruppamento R2 (grandi bianchi come lavatrici e lavastoviglie) con oltre il 38% sul totale, seguito dal raggruppamento R3 (tv e monitor) con quasi il 26% e da R1 (apparecchiature refrigeranti come condizionatori e frigoriferi) con il 23,29%.

La raccolta del raggruppamento R2, secondo quanto emerge dall’analisi del triennio, è cresciuta in maniera costante diversamente da R3 che ha lentamente rallentato i risultati di raccolta rispetto al 2010, anno in cui è stato registrato un incremento importante dovuto al passaggio al digitale terrestre. R4 registra invece un andamento altalenante con un forte aumento nel 2010 e una diminuzione dei quantitativi raccolti nell’anno successivo.

“Per il terzo anno consecutivo - ha dichiarato Fabrizio Longoni, direttore generale del Centro di Coordinamento Raee - la Sardegna si classifica come la Regione più virtuosa dell’area Sud e Isole per la raccolta di questa tipologia di rifiuti con una media pro-capite superiore alla media nazionale. Il territorio ha raggiunto un traguardo importante grazie alla pluralità di soggetti che collaborano lungo tutta la filiera, i cittadini, gli enti locali, la distribuzione e i sistemi collettivi associati al Centro di Coordinamento Raee. I risultati raggiunti quest’anno sono un ulteriore passo in avanti verso le nuove sfide che ci pone l’Europa. La Direttiva, in approvazione, ci chiede infatti sforzi maggiori, traguardi raggiungibili attraverso lo sforzo comune di tutti. L’ottimo lavoro svolto dalla Sardegna - ha concluso Longoni - è rappresentato anche da due casi di eccellenza nazionale presenti sul territorio: Pula e Arzachena. I Comuni sono stati premiati per essere leader in Italia nella raccolta e gestione dei Raee. Arzachena è infatti il Comune più virtuoso nell’area Sud e Isole mentre Pula si aggiudica la medaglia d’oro per la raccolta del Raggruppamento R2”.

Nel corso della conferenza di presentazione del Dossier, sono stati premiati i Comuni Ricicloni di Arzachena e Pula. Il premio è stato consegnato nell’ambito della diciannovesima edizione del concorso di Legambiente, patrocinato dal Ministero per l'Ambiente, che si sono distinti per la raccolta dei Raee. Due le categorie principali in gara: Comuni più virtuosi per area geografica e per Raggruppamento (ossia le diverse tipologie in cui vengono suddivisi i Raee al momento della raccolta).

Per quanto riguarda i campioni assoluti di raccolta dei Raee nell’area Sud e Isole il Comune più virtuoso è Arzachena che ha registrato un indice calcolato di 16,4 kg per abitante. Nella classifica per Raggruppamento, invece, è stato premiato il Comune di Pula, in Provincia di Cagliari, con un indice calcolato di 13,1 kg per abitante per la raccolta del Raggruppamento R2 (grandi elettrodomestici, come lavatrici e lavastoviglie). I premi sono stati aggiudicati sulla base di un indice calcolato che tiene conto di una serie di parametri: la raccolta pro-capite rispetto agli abitanti del Comune, il pro-capite rispetto alla popolazione servita dal Centro di Raccolta e l’incremento rispetto all’anno precedente.

Particolare la scelta dei riconoscimenti, che sono costituiti da sculture in materiale riciclato. I premi per i Comuni vincitori sono composti da due tipologie scultoree, che presentano la convivenza e la conciliazione di componenti Raee, quali stampanti, pc, cellulari, calcolatrici e giochi elettronici, con volumi lignei.