Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Lavori pubblici: contributi per le certificazioni di qualità

Il contributo riconoscibile è pari al 50% dell’importo complessivo delle spese sostenute per acquisire o mantenere la certificazione europea UNI EN ISO 9000. Una premialità di mille euro è riconosciuta alle domande presentate da imprese femminili e giovanili per un contributo massimo erogabile pari a 4mila euro.
lavoro
CAGLIARI, 13 AGOSTO 2012 - Gli esecutori di opere e lavori pubblici avranno tempo fino al 10 ottobre 2012 per richiedere i contributi a fondo perduto per l’acquisizione o il mantenimento della certificazione di qualità.

Il bando dell’Assessorato dei Lavori pubblici, già pubblicato lo scorso 13 gennaio è stato riaperto e permetterà di presentare le domande già dal prossimo 27 agosto e permetterà di un ottenere un contributo fino a 4 mila euro.

Beneficiari saranno le micro e piccole – medie imprese esecutrici di opere e lavori pubblici. La certificazione del sistema di qualità dovrà essere conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000 e alla vigente normativa nazionale, rilasciata da soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000.

Il contributo riconoscibile è pari al 50% dell’importo complessivo delle spese sostenute (al netto dell’IVA e di eventuali altre imposte e tasse). Una premialità di mille euro è riconosciuta alle domande presentate da imprese femminili e giovanili per un contributo massimo erogabile pari a 4mila euro.

Le domande vanno presentate nel formato cartaceo tramite lettera raccomandata e on-line all’indirizzo di posta elettronica qualitalavoripubblici@regione.sardegna.it

Consulta i documenti

Informazione a cura dell'Urp della Presidenza