Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


La Giunta regionale stanzia nove milioni e mezzo per il Parco della Musica

Lo schema di accordo di programma quadro approvato prevede la realizzazione del Progetto "Smart business factory", centro di supporto alle start up innovative, che vedrà il Teatro Lirico di Cagliari centro di eccellenza per la produzione culturale e l’innovazione tecnologica.
Teatro Lirico di Cagliari
CAGLIARI, 11 DICEMBRE 2012 – La Giunta regionale, su proposta del vice presidente della Regione e assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa di intesa con l’assessore della Cultura, ha approvato lo schema di Accordo di Programma Quadro che stanzia nove milioni e mezzo per la realizzazione del Progetto "Smart business factory", centro di supporto alle start up innovative, che vedrà il Teatro Lirico di Cagliari centro di eccellenza per la produzione culturale e l’innovazione tecnologica.

"Stiamo ragionando su un approccio sistemico che al di là degli schieramenti politici consenta di ripensare le priorità per il rilancio economico e culturale della Regione – sottolinea il vice presidente della Regione e assessore della Programmazione Giorgio La Spisa – questo programma nel suo complesso consentirà di recuperare anche alcuni interventi originariamente inseriti nella programmazione del PO FESR Sardegna 2007-2013, oltre che completare interventi avviati per la costituzione del Parco della Musica nel precedente periodo di programmazione finanziati con il POR FESR 2000-2006, anche questi coerenti con la programmazione 2007-2013.

Si tratta di un progetto – prosegue La Spisa - che individua il Teatro Lirico di Cagliari come attrattore e propulsore per la realizzazione di un polo di eccellenza in grado di veicolare l'immagine non solo di Cagliari e della sua area vasta ma anche una leva per promuovere l’intero sistema economico regionale".

Gli interventi previsti riguardano: completamento riqualificazione urbana, architettonica e funzionale del "Parco della Musica", euro 2.250.000; Teatro Lirico di Cagliari centro di produzione e di innovazione culturale, euro 2.500.000;

Teatro lirico di Cagliari prestatore di servizi e strutture per i teatri e le compagnie isolane, 250.000; Costituzione di un cluster per la digitalizzazione del contenuti culturali per il teatro, la musica, il cinema, la televisione, etc.; di un incubatore, aiuti e potenziamento di imprese innovative nelle tecnologie applicate alle attivitè culturali e imprese creative; digitalizzazione e creazione giardino degli archivi della memoria, euro 3.500.000; creazione del cineporto, 1.000.000.

"Questa proposta – conclude il vice presidente della Regione - consente di valorizzare l’esperienza, le risorse logistiche e professionali del Teatro Lirico e della sua Fondazione, per dar vita ad una programmazione diffusa sul territorio, anche attraverso la creazione di un network stabile tra Il Teatro Lirico di Cagliari e il Teatro Verdi di Sassari, tra Il Teatro Lirico di Cagliari, il teatro Massimo, il Conservatorio "Pierluigi da Palestrina" e gli altri teatri e le compagnie Isolane, che sia anche aperto a collaborazioni internazionali".