Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Caccia, Biancareddu: massima condivisione problemi mondo venatorio Sardegna

L'assessore ha rassicurato i manifestanti sul suo impegno e sulla sua sensibilità a favore della categoria e dell'attività venatoria in generale, che rappresenta anche in Sardegna un importante strumento di sviluppo e controllo del territorio.
caccia
CAGLIARI, 1 FEBBRAIO 2013 - L'assessore regionale della Difesa dell'Ambiente, Andrea Biancareddu, nel corso della manifestazione odierna dei cacciatori, ha voluto incontrare personalmente i manifestanti ascoltando le loro ragioni e li ha rassicurati sul suo impegno e sulla sua sensibilità a favore della categoria e dell'attività venatoria in generale, che rappresenta anche in Sardegna un importante strumento di sviluppo e controllo del territorio.

Successivamente, assieme ad una delegazione di esponenti di alcune delle associazioni venatorie sono stati analizzati gli aspetti controversi della legge sulla caccia, e l'esponente della Giunta ha condiviso l'esigenza di una modifica ragionata e approfondita.

L’impegno dell'assessore Biancareddu si è concretizzato nella ricerca, con la collaborazione del mondo venatorio sardo, di una soluzione normativa che sia supportata da dati e quindi possa interpretare concretamente le peculiari esigenze del territorio della Sardegna.